rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Cronaca

Caldaie domestiche, autocertificazione col bollino e tassa dimezzata

BRINDISI - Firmata l'ordinanza sindacale con cui si regola la autocertificazione degli impianti termici per il biennio 2011-2012. “Si tratta di un protocollo di intesa – ha detto il vice sindaco Mauro D’Attis - che consiste nella applicazione di una nuova procedura di autocertificazione attraverso l’introduzione di un bollino, così come avviene in diversi comuni d’Italia, a cui siamo giunti grazie alla fattiva collaborazione di tanti soggetti coordinati dall’assessore Cosimo Elmo e, in particolare, l’Energeko, la Cna, la Confartigianato, la nuova Api e l’Associazione dei consumatori.”

BRINDISI - Firmata l'ordinanza sindacale con cui si regola la autocertificazione degli impianti termici per il biennio 2011-2012. "Si tratta di un protocollo di intesa - ha detto il vice sindaco Mauro D'Attis - che consiste nella applicazione di una nuova procedura di autocertificazione attraverso l'introduzione di un bollino, così come avviene in diversi comuni d'Italia, a cui siamo giunti grazie alla fattiva collaborazione di tanti soggetti coordinati dall'assessore Cosimo Elmo e, in particolare, l'Energeko, la Cna, la Confartigianato, la nuova Api e l'Associazione dei consumatori."

"La novità del bollino - spiega Elmo - consente di snellire alcuni obblighi dell'utente e quindi evita al cittadino di recarsi alla Posta per effettuare il versamento e gli evita di recarsi all'Energeko per la consegna dell'autocertificazione". La somma da versare per il biennio 2011/2012 passa da 23 Euro a 12,50 Euro, e il versamento è stato esteso anche alle caldaie di nuova installazione. "Tale correttivo - conclude Elmo - consentirà un censimento aggiornato delle caldaie installate e soprattutto una maggiore sicurezza per la pubblica incolumità ed il massimo rispetto per l'ambiente".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caldaie domestiche, autocertificazione col bollino e tassa dimezzata

BrindisiReport è in caricamento