Cronaca

Cambio di comando al Norm di Brindisi: il tenente Cavenaghi lascia dopo 4 anni

Cambio di guardia al comando del Norm (Nucleo operativo radiomobile) della compagnia dei carabinieri di Brindisi coordinata dal capitano Luca Morrone. Il tenente Alberto Cavenaghi, dopo quattro anni, lascia Brindisi per assumere un nuovo incarico a Venezia, dove assumerò il comando della II sezione del Nucleo investigativo del Reprto operativo. Al suo posto, il tenente Luca Colombari

BRINDISI – Cambio di guardia al comando del Norm (Nucleo operativo radiomobile) della compagnia dei carabinieri di Brindisi coordinata dal capitano Luca Morrone. Il tenente Alberto Cavenaghi, dopo quattro anni, lascia Brindisi per assumere un nuovo incarico a Venezia, dove assumerò il comando della II sezione del Nucleo investigativo del Reprto operativo. Al suo posto si è insediato già nella giornata di ieri (11 settembre) il tenente Luca Colombari, proveniente dall’11esimo battaglione carabinieri “Puglia” di Bari. 

In questi 4 anni. Cavenaghi ha portato a termine con successo diverse operazioni delicate, fra le quali spicca un'articolata attività di indagine che ha consentito, in breve tempo fra Brindisi e Falconara Marittima (Acona) dal 6 al 23 agosto 2013, l'individuazione e l'arresto di 2 malviventi, autori di una efferata rapina a una gioielleria, culminata con il rilascio di un elogio scritto del comandante della Legione Carabinieri "Puglia". Luca Colombari-2

Fra le innumerevoli attività, il tenente Cavenaghi ha anche preso parte alla fase esecutiva dell'operazione denominata "Game Over" (46 indagati per associazione di tipo mafioso, associazione finalizzata alla cessione di stupefacenti, omicidio, reati in materia di armi, estorsione e altro, tutti aggravati dal metodo mafioso e contestuale sequestro di beni mobili e immobili, comprese due attività commerciali, e libretti postali per un valore economico complessivo di circa 1 milione di euro), oltre all'indagine che ha portato all'arresto del parroco brindisino presunto autore di plurimi atti sessuali nei confronti di due chierichetti (maggio 2015), all'operazione denominata "Il Trentino" con l'esecuzione di ordinanze di custodia cautelare nei confronti di 7 indagati (tra cui 2 donne) ritenuti responsabili, a vario titolo, di detenzione e cessione in concorso di sostanze stupefacenti, furto nonché tentata rapina (marzo 2015), e tanto altro ancora. 

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cambio di comando al Norm di Brindisi: il tenente Cavenaghi lascia dopo 4 anni

BrindisiReport è in caricamento