menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'intasamento del canale

L'intasamento del canale

Canale intasato, allagamenti e pericoli

SAN PIETRO VERNOTICO – Realizzata, oltre trent'anni fa, per far defluire l'acqua piovana e mai sottoposta a manutenzione. Oggi pericolo per gli automobilisti e disagio per i residenti.

SAN PIETRO VERNOTICO - Realizzata, oltre trent'anni fa, per far defluire l'acqua piovana e mai sottoposta a manutenzione. Oggi pericolo per gli automobilisti e disagio per i residenti: quando piove si riempie di acqua provocando allagamenti della carreggiata e danneggiando i prospetti dei recinti limitrofi. Al suo interno cresce l'erba alta e si deposita ogni genere di rifiuto, diventando anche ricettacolo di topi. È questa la situazione in cui versa la cunetta che costeggia il tratto di circonvallazione compreso tra via Brindisi e via Santa Caterina Da Siena, alla periferia nord di San Pietro.

Un disagio più volte segnalato dai residenti, la famiglia Gatti, tanto per fare un esempio, ha dovuto rifare completamente il parapetto del giardino che confina con il fosso abbandonato perchè l'acqua che si deposita al suo interno ha danneggiato il muretto che regge la recinzione di ferro.

"Due anni fa ho dovuto ristrutturare il muro di cinta perchè l'acqua e l'umidità lo avevano gravemente danneggiato - spiega Isa Norberti - ho più volte segnalato lo stato in cui versa quel canale ma nessuno è mai venuto a pulirlo. Prima apparteneva alla Provincia, poi è passato di proprietà del Comune ma mai nessuno, nonostante i miei solleciti, si è mai curato di quel canale".

La zona, inoltre, è caratterizzata da un incrocio che immette in contrada Giardino Grande, un quartiere residenziale abitato da centinaia di famiglie e attraversato a tutte le ore del giorno, anche da gente a piedi o in bicicletta. Spesso teatro di incidenti.

"Il canale che costeggia questo tratto di strada ormai è completamente pieno di erba, tanto che chi non conosce la zona pensa che si tratta di terreno a livello di carreggiata. Ho assistito personalemente ad auto che per evitare impatti con veicoli si sono riversate sul ciglio della strada infossandosi nel canale - continua la donna - e bastano poche gocce di pioggia per vedere l'incrocio allagato e quindi pericoloso. C'è da aggiungere, inoltre, che la manutenzione in questa zona viene fatta a metà. Qualche giorno fa alcuni operai hanno stradicato l'erba che cresce vicino al marciapiede e tappato i buchi con catrame per evitare la ricomparsa di erbaccia. Ma questo trattamento ha interessato solo una parte della strada".

 

 

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

San Donaci, compie 100 anni: auguri a nonna Giovanna

Attualità

"Me contro te" di Gianluca Leuzzi candidato al David di Donatello

social

Sant'Antonio Abate, il Santo del fuoco tra storia e tradizione

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid, Puglia: nuovo aumento dei contagi e dei decessi

  • Cronaca

    Brindisino morto in carcere a Ibiza: disposta l'autopsia

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento