Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca Via Santa Caterina d'Alessandria

Canali e tombini in balia dell'incuria: a farne le spese sono i cittadini

Danni incalcolabili subiti da una coppia di coniugi la cui casa è stata invasa dall'acqua. Residenti indignati per la scarsa manutenzione di canali e tombini

Un cittadino libera una caditoria dai rifiuti, a San Pietro Vernotico

SAN PIETRO VERNOTICO - Se la manutenzione dei canali fosse stata fatta a regola d’arte e i tombini fossero stati ripuliti a dovere, molto probabilmente non si sarebbero ritrovati con le case invase dall’acqua i residenti di Torchiarolo e San Pietro Vernotico che la scorsa notte, per la seconda volta in cinque giorni, hanno dovuto fare i conti con il maltempo.

Emblematico è il caso di una coppia di coniugi (un noto commercialista e una psicologa) che risiedono in via Santa Caterina, sulla circonvallazione di San Pietro Vernotico, nei pressi del secondo ingresso di contrada Giardino Grande. I malcapitati si sono ritrovati con lo scantinato della loro villetta, ad angolo con via Marche, invaso dal fiume in piena che  si riversava dai tombini e dai canali per lo scolo delle acque piovane realizzati su entrambe le sponde della circonvallazione. 

I danni subiti dai due professionisti sono purtroppo ingenti (VIDEO). Basti pensare che gli impianti elettrici delle due auto (un'Audi e una Opel) che si trovavano nei locali allagati potrebbero essere stati compromessi irrimediabilmente. Per non parlare dei mobili e oggetti vari completamente fradici. Le due auto sono state rimosse con il carro attrezzi e depositate nella carrozzeria Tarantini in attesa delle relative perizie tecniche tese ad quantificare il danno. 

via santa caterina angolo circonvallazione-2

I volontari della Protezione civile di San Pietro Vernotico, arrivati sul posto intorno alle ore 7, e i vigili del fuoco si sono messi al lavoro per liberare le grate dalle erbacce e dai rifiuti che ostacolavano il regolare deflusso dell’acqua. E non appena i detriti sono stati rimossi, la strada è tornata percorribile. Il danno, però, ormai era fatto. L'incrocio tra via Marche e via Santa Caterina è rimasto chiuso al traffico fino a quando lo scantinato non è stato completamente svuotato dall'acqua, che aveva raggiunto quasi un metro di altezza. Disagi alla circolazione stradale, la strada si trova nei pressi della zona dove il sabato si svolge il mercato settimanale e via Santa Caterina è una delle strade più utilizzate per raggiungere la circonvallazione. 

In una situazione analoga si trovano decine di famiglie che risiedono nei centri abitati e nelle campagne. I cittadini sono profondamente (e giustamente) indignati per l’incuria mostrata negli ultimi anni dagli enti che avrebbero dovuto ripulire i canali e le caditoie. Perché è inaccettabile che in occasione di ogni temporale un po’ più consistente rispetto al solito, ci si riduca in tali condizioni.

Il canale per lo scolo delle acque sulla San Pietro Vernotico -Campo di Mare-2

Gli effetti della mancata manutenzione di canali e cunette sono evidenti anche all'inizio della strada provinciale che collega San Pietro Vernotico a Campo di Mare, la cosiddetta strada per il mare. Qui i campi sono stati allagati dall'acqua che è tracimata dagli impianti di canalizzazione situati lungo i due margini della strada. Anche in questo caso, il degrado più assoluto reggava sui bordi della carreggiata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Canali e tombini in balia dell'incuria: a farne le spese sono i cittadini

BrindisiReport è in caricamento