Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cane rinchiuso in un sacco lanciato da auto in corsa: salvato, ora cerca casa

 

SAN PIETRO VERNOTICO – E’ stato rinchiuso vivo in un sacco di plastica e lanciato dal finestrino da un’auto in corsa, per fortuna alcuni testimoni hanno assistito alla scena e sono intervenuti subito, salvandolo. Protagonista di questa triste avventura un cane meticcio di circa 4 mesi che ora cerca casa. E’ accaduto nel tardo pomeriggio di oggi, domenica 17 marzo, a San Pietro Vernotico, precisamente all’altezza dell’incrocio semaforizzato tra via Mesagne e la circonvallazione. A darne notizia il veterinario Pietro De Rocco sulla sua pagina Facebook chiamato per recuperare lo sfortunato cucciolo.

Alla scena, come già accennato, hanno assistito alcuni residenti della zona che non hanno esitato a soccorrere l’animale e a contattare gli agenti della Polizia locale per raccontare l’accaduto. Avrebbero anche tentato di prendere il numero di targa senza riuscirci. E’ stato chiaro sin da subito, infatti, che quel sacco di plastica lanciato dall’auto non conteneva spazzatura. A quanto pare le telecamere installate sull'incrocio non funzionano. Il cagnolino era spaventato, è stato subito rifocillato. Gli agenti della Polizia locale hanno interpellato il veterinario De Rocco, a cui con determina n° 251 del 14 marzo scorso, è stato di affidato il servizio di pronto intervento in condizioni di assoluta urgenza.

“Aveva un po’ di zecche ed era malnutrito ma è un cagnolino molto vispo ed è in buone condizioni di salute – ha raccontato il veterinario contattato telefonicamente da BrinsisiReport – ora cerca una casa”. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
BrindisiReport è in caricamento