rotate-mobile
Mercoledì, 5 Ottobre 2022
Cronaca

Cantiere sulla fontana Tancredi: Sgarbi si schiera con le associazioni

Il critico d'arte ha incontrato le associazioni che si battono contro la realizzazione di una palazzina al termine della lectio magistralis su Michelangelo

BRINDISI - Anche Vittorio Sgarbi scende in campo a difesa della fontana di Tancredi. Il critico d’arte ieri sera (5 febbraio), al termine della lectio magistralis sulle opere d’arte e la vita di Michelangelo, ha incontrato i rappresentanti delle associazioni che si battono contro la realizzazione di una palazzina multipiano sopra il monumento (Italia Nostra, Legambiente, Touring Club Italiano – Club territoriale di Brindisi, Club per Unesco di Brindisi, Fondazione Tonino Di Giulio, Amici dei Musei).

I rappresentanti delle associazioni hanno esposto a Sgarbi “la situazione di grave pericolo – si legge in una nota delle associazioni - in cui si Vittorio Sgarbi-2trova la Fontana Tancredi”. L’ex sottosegretario ai Beni culturali “ha preso visione delle foto della Fontana e di altra documentazione – sostengono ancora le associazioni - dimostrando subito apprezzamento sia per la bellezza che per la rilevanza storica del monumento medievale. Si è anche molto interessato ai passaggi amministrativi e alle posizioni dei enti locali coinvolti, soprattutto a quella del Comune”. 

A tal proposito va ricordato che di recente il Tar si è espresso per due volte a favore della ditta costruttrice, attraverso due diverse sentenze che hanno visto soccombere la Provincia. Sgarbi, ad ogni modo, “ha dichiarato di condividere pienamente l’azione delle associazioni che chiedono il rispetto del monumento, poiché nei suoi scritti ha sempre affermato che ‘la distruzione delle opere d’arte è un puro e semplice crimine’”.  Infine “nel salutare, ha comunicato che presto farà sapere quale iniziativa ha intenzione di mettere in atto a difesa del monumento”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cantiere sulla fontana Tancredi: Sgarbi si schiera con le associazioni

BrindisiReport è in caricamento