menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Stazione carabinieri di Ostuni

Stazione carabinieri di Ostuni

Cantieri edili insicuri: blitz dei carabinieri, tre imprenditori nei guai

OSTUNI - Sicurezza violata sui cantieri. Blitz dei carabinieri. A margine delle irregolarità riscontrate, emessi i primi provvedimenti. Antinfortunistica carente, equipaggiamenti da lavoro spesso fatiscenti, sistemi di protezione talvolta inesistenti. Leggerezze che troppo spesso, purtroppo, mettono a rischio la vita sui luoghi di lavoro. Al fine di contrastare il drammatico calvario delle morti bianche, è partito da Ostuni nei giorni scorsi un piano di lotta ai reati in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro

OSTUNI - Sicurezza violata sui cantieri. Blitz dei carabinieri. A margine delle irregolarità riscontrate, emessi i primi provvedimenti.

Antinfortunistica carente, equipaggiamenti da lavoro spesso fatiscenti, sistemi di protezione talvolta inesistenti. Leggerezze che troppo spesso, purtroppo, mettono a rischio la vita sui luoghi di lavoro.

Al fine di contrastare il drammatico calvario delle morti bianche, è partito da Ostuni nei giorni scorsi un piano di lotta ai reati in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro predisposto dai carabinieri della locale stazione, di concerto con il nucleo ispettorato del lavoro del Comando provinciale di Brindisi ed in collaborazione con gli organi preposti al monitoraggio sul territorio, a partire dal personale dell'Inail e dello Spesal. Una decina le ispezioni, eseguite nell'ambito di un programma di vigilanza straordinaria sull'edilizia, Nel mirino diversi cantieri edili presenti nel territorio di Ostuni.

Obiettivo dell'operazione: verificare che le aziende finite sotto la lente dei controlli garantissero la sicurezza e la salubrità degli ambienti di lavoro, informando e sensibilizzando al tempo stesso i titolari e i rappresentanti dei lavoratori sul tema della sicurezza, dei servizi aziendali di prevenzione e protezione.

Coordinati dal maresciallo Domenico Barletta, comandante della stazione dei carabinieri di Ostuni, i militari, con l'ausilio del personale specializzato, hanno eseguito numerosi accertamenti tecnici. E in taluni casi sarebbero emerse irregolarità palesi e gravi inadempienze in materia di sicurezza.

Così, durante l'attività di ispezione, tre imprenditori locali, titolari o gestori di fatto di altrettante imprese di costruzione, sono stati deferiti in stato di libertà, per reati in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro: A.G.N (41 anni) A. T. (36 anni) e O.B. (51 anni), tutti operatori ostunesi impegnati nel settore edile, rispondono della mancata applicazione nei propri cantieri di adeguati sistemi di protezione.

Nell'ambito dell'operazione di servizio dei carabinieri, sono state contestate anche sei sanzioni amministrative, per un ammontare complessivo di circa 8.000 euro.

Non pochi i "difetti" riscontrati all'interno dei cantieri passati in rassegna dal personale dell'Arma: attrezzature di lavoro collegate direttamente al contatore elettrico, lavori in quota eseguiti su impalcature e passerelle sprovviste di protezione, abbigliamento non corrispondente ai criteri antinfortunistici (dalle scarpe ai caschetti).

E l'attività di repressione e verifica non finisce. Ulteriori controlli saranno eseguiti anche nelle prossime settimane.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid, Puglia: situazione stazionaria, ricoveri in lieve aumento

  • settimana

    Covid: Puglia impantanata, evoluzioni positive paiono lontane

  • Sport

    Happy Casa Brindisi: missione garanzia primato contro Cremona 

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento