menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Caos rifiuti: "I candidati si assumano precisi impegni con la comunità"

Riceviamo e pubblichiamo una nota del Forum Ambiente Salute e Sviluppo sulle problematiche riguardanti il servizio di raccolta solido urbani, in vista dell’imminente uscita di scena della ditta Ecologica Pugliese

Riceviamo e pubblichiamo una nota del Forum Ambiente Salute e Sviluppo sulle problematiche riguardanti il servizio di raccolta solido urbani, in vista dell’imminente uscita di scena della ditta Ecologica Pugliese. 

Il 17 maggio finirà il contratto di “Ecologica Pugliese” per la raccolta differenziata dei rifiuti a Brindisi e la società ha annunciato la messa in libertà dei lavoratori.  Si chiude l’ennesima pagina infelice  della lunga storia riguardante la  controversa  gestione del ciclo dei rifiuti. E ancora una volta scatta il ricatto occupazionale.

Una questione che ha fatto registrare il crollo di dieci punti percentuali  nei livelli di raccolta differenziata,  evidenti disfunzioni sanzionate dall’attuale Commissario Prefettizio e costi aggiuntivi per le famiglie che hanno dovuto subire un accentuato incremento del tributo pagato.

Contemporaneamente  è esplosa l’emergenza degli  impianti (con i  noti riflessi giudiziari) di produzione di Css (Combustibile Solido Secondario) della discarica di contrada Autigno per gravi vizi tecnologici. La Provincia  ha disposto quindi, per l’inquinamento della falda, la chiusura del citato impianto di contrada Autigno che la Regione incredibilmente aveva autorizzato all’esercizio.

E’ paradossale che  il territorio di Brindisi  ospiti tutti gli impianti che consentirebbero di chiudere il ciclo dei rifiuti e che, nonostante questo, ci sia l’attuale emergenza .Tutto ciò rimanda a  precise responsabilità politiche e tecniche.

Auspichiamo che il commissario prefettizio adotti i necessari  provvedimenti  d’urgenza per evitare l’interruzione del pubblico servizio e facciano presente che la nostra comunità attende precisi impegni per la risoluzione del grave problema da parte dei candidati sindaci e degli esponenti delle varie coalizioni presenti nella campagna elettorale in corso. Impegni rivolti ad assicurare l’efficienza e la qualità dei servizi e l’abbattimento dei costi salvaguardando i livelli occupazionali nonché l’espletamento di indagini conoscitive per fare chiarezza sull’accaduto e su eventuali responsabilità. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento