Villanova: Capitaneria libera il porticciolo dagli ormeggi abusivi

Completata l'opera di sgombero già intrapresa dai fruitori delle opere abusive. Restituita alla pubblica fruizione un'area di 1000 metri quadri

BRINDISI – I militari della Capitaneria di porto di Brindisi al comando del capitano di vascello Giovanni Canu hanno completato lo sgombero degli ormeggi abusivi che da tempo si trovavano presso il porticciolo di Villanova, marina di Ostuni. Il personale della Guardia costiera ha agito a seguito di una diffida notificata lo scorso 18 ottobre ai fruitori degli ormeggi, cui era stato dato tempo fino al 25 ottobre per liberare lo specchio d’acqua.

Il porticciolo di Villanova e sullo sfondo il castello

In effetti i militari, nel corso di un sopralluogo effettuato nella giornata di ieri (30 ottobre), hanno constatato che l’area era stata sgomberata, ma rimanevano sul posto numerosi gavitelli di ormeggio, ganci metallici infissi negli scogli e cime di ormeggio. Di tutto questo ora non vi è più traccia. Il materiale recuperato è stato consegnato per il successivo smaltimento alla ditta appaltatrice del servizio di igiene urbana per il Comune di Ostuni, messa a disposizione dalla stessa amministrazione comunale.

fotovillanova3-2

Al termine delle operazioni, è stata restituita alla pubblica fruizione una superficie pari a circa 1000 metri quadrati. “Della presenza di ganci e appigli vari infissi nella scogliera, che ha causato il deturpamento della stessa – si legge in una nota della Capitaneria - è stato dato riscontro all’autorità giudiziaria tramite redazione di comunicazione di notizia di reato, allo stato attuale a carico di ignoti. L’attività di indagine per identificare i colpevoli è in corso.”

Come già annunciato, l’operazione in questione si inserisce nell’ambito di una serie di interventi finalizzati a garantire il rispetto della legalità e che prevede ulteriori interventi lungo tutto il litorale brindisino. Per qualsiasi segnalazione si ricorda che sono attivi 24 ore su 24, 7 giorni su 7 il numero di centralino della Sala Operativa 0831521022 e la casella di posta elettronica cpbrindisi@mit.gov.it mentre, per le sole emergenze in mare, il numero blu 1530.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz della Polizia contro la Scu: otto arresti fra Brindisi e Mesagne

  • Uccisa in casa insieme al fidanzato: lavorava all'Inps di Brindisi

  • Covid: 12 positivi dopo un ricevimento, chiuso un asilo nido

  • Regionali, Amati il più votato: ecco tutte le preferenze nel Brindisino

  • Elezioni regionali, amministrative e referendum: l'affluenza finale

  • Maltempo nel Brindisino: danni e allagamenti, intervengono i vigili del fuoco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento