Lite in famiglia: pugno sul naso della sorella, arrestato un uomo

Intervengono i carabinieri a seguito di querela sporta dalla vittima, colpita al naso. Il fratello 63enne ai domiciliari

BRINDISI – Al culmine di un litigio ha sferrato un pugno sul naso della sorella, con cui conviveva. Un 63enne residente a Tuturano è stato arrestato in flagranza di reato dai carabinieri della locale stazione. L’episodio si è verificato nella giornata di ieri (venerdì 1 maggio). I due congiunti avevano già affrontato altri litigi per questioni di convivenza. Ieri però il 63enne ha oltrepassato il limite, colpendo con violenza la sorella. Il pugno al volto ha provocato alla malcapitata una copiosa perdita di sangue. La stessa vittima si è recata in caserma per sporgere querela. L’aggressore, di concerto con il pm di turno del tribunale di Brindisi, è stato arrestato in regime di domiciliari presso un’abitazione diversa da quella di residenza. Deve rispondere del reato di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Non torna a casa: trovato senza vita in auto in aperta campagna

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • Positivi e tamponi nel Brindisino: i dati nei Comuni. Trend in crescita

  • Diffonde immagini intime di una donna: arrestato per revenge porn

  • Furti in casa mentre i proprietari dormono, paura nelle campagne

Torna su
BrindisiReport è in caricamento