Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Arma, prevenzione e repressione dei reati: tre denunce durante controlli

Eseguite, inoltre, 10 perquisizioni personali, identificate 72 persone, controllati 53 autoveicoli oltre a 2 esercizi pubblici

Tre persone sono state denunciate dai carabinieri nell’ambito di alcuni controlli del territorio. Un 53enne di San Vito si è  rifiutato di sottoporsi a controlli sanitari, un 33enne di Brindisi è stato denunciato per porto abusivo di armi od oggetti atti ad offendere e un 58enne di Mesagne è accusato di violazione colposa dei doveri relativi alla custodia di cose sequestrate.

San Vito dei Normanni

I carabinieri hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio nella città di Ceglie Messapica. L’attività preventiva è stata finalizzata alla prevenzione e repressione dei reati contro la persona e il patrimonio, nonché al controllo della circolazione stradale sulle arterie interessate da maggior traffico per prevenire e reprimere condotte di guida che mettono in pericolo l’incolumità delle persone.

Nell’ambito di questa attività i militari hanno denunciato per rifiuto di sottoporsi agli accertamenti sanitari per la verifica dello stato di ebbrezza alcolica un 53enne residente a S. Vito dei Normanni. L’uomo a seguito di incidente stradale, è stato dapprima sottoposto ad accertamenti preliminari con “Alcolblow”, ai quali è risultato positivo, rifiutandosi poco dopo di sottoporsi ad ulteriori accertamenti presso una struttura sanitaria per la verifica del tasso alcolemico. 

La patente di guida è stata ritirata e il veicolo sottoposto a sequestro. La condanna per questo reato comporta la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida per un periodo da 6 mesi a 2 anni e la confisca del veicolo, salvo se il mezzo non appartenga a persona estranea alla violazione. 

Nel complesso, i carabinieri hanno eseguito 10 perquisizioni personali, identificato 72 persone di cui 16 di particolare interesse operativo, controllato 53 autoveicoli oltre a 2 esercizi pubblici. Sono state controllate 9 persone sottoposte a misure cautelari e di prevenzione, ed elevate 12 contravvenzioni al codice della strada, privilegiando quelle violazioni che concretizzano pericolo per gli stessi conduttori mettendo a repentaglio l’incolumità pubblica. Una delle contravvenzioni ha riguardato i rumori molesti particolarmente fastidiosi. Altre 4 contravvenzioni hanno riguardato la guida senza cintura, 1 la guida con lenti, 1 senza il casco e 1 per circolazione con veicolo sottoposto a sequestro.

Brindisi

I carabinieri della Sezione radiomobile hanno denunciato un 33enne del luogo per porto abusivo di armi od oggetti atti ad offendere. L’uomo, già noto alle forze dell’ordine, è stato fermato nel corso della notte nell’ambito di un controllo alla circolazione stradale in via Arturo Marini, al quartiere Sant’Elia, alla guida della sua auto. Sottoposto a perquisizione personale e del veicolo, è stato trovato in possesso di una mazza da baseball in legno della lunghezza di 60cm: era occultata nell’abitacolo della vettura. Il 33enne non ha saputo fornire ai militari plausibili giustificazioni sul possesso di quell'oggetto.

Mesagne

Denunciato un 58enne del luogo per violazione colposa dei doveri relativi alla custodia di cose sequestrate. A seguito di  verifica effettuata dai carabinieri, è emerso che la Fiat Panda  allo stesso affidata  in custodia a seguito di un sequestro amministrativo, è stata rubata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arma, prevenzione e repressione dei reati: tre denunce durante controlli

BrindisiReport è in caricamento