Carabinieri contro gli incendi nelle campagne: cinque denunce

Sono in tutto 242 i servizi effettuati dalle pattuglie delle stazioni nella specifica attività di monitoraggio e  contrasto

BRINDISI – Attività di contrasto agli incendi boschivi e nelle campagne: 5 persone denunciate per inosservanza dei provvedimenti dell’autorità, 8 sanzionate amministrativamente poiché inottemperanti alla legge regionale. Sono in tutto 242 i servizi effettuati dalle pattuglie delle stazioni nella specifica attività di monitoraggio e  contrasto.

“Nella stagione estiva, il fenomeno degli incendi boschivi, inclusi quelli che si propagano su aree di interfaccia urbano-rurale, provoca danni al patrimonio forestale, al paesaggio, alla fauna e all’assetto idrogeologico del territorio, nonché rappresenta un grave pericolo per la pubblica e la privata incolumità”. Si legge in una nota dei carabinieri.

“Spesso esso è dovuto al fatto che molti terreni versano in stato di abbandono per incuria dei proprietari, con conseguente crescita incontrollata di rovi, sterpaglie ed erbacce, nonostante quanto previsto e stabilito nel Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 232 del 16 aprile 2019, secondo cui è fatto obbligo ai proprietari, agli affittuari e ai conduttori, a qualsiasi titolo, di terreni, aree e pertinenze incolti in stato di abbandono o a riposo e di colture arboree di attivare, entro il 31 maggio di ogni anno, le necessarie opere di prevenzione antincendio mediante la pulizia di tali siti, provvedendo alla rimozione di erba secca, sterpi, residui di vegetazione ed ogni altro materiale infiammabile o comunque realizzando fasce protettive  lungo tutto il perimetro del proprio fondo, prive di residui di vegetazione, in modo da evitare che un eventuale incendio, attraversando il fondo, possa propagarsi alle aree circostanti e/o confinanti”. Le relative sanzioni amministrative (fino a 5mila euro) sono previste dall’art. 12 della Legge Regionale n. 38 del 12 dicembre 2016.

In particolare per tutto il periodo estivo il comando provinciale carabinieri ha disposto l’esecuzione di specifici servizi straordinari di controllo del territorio “ad alto impatto”, volti al contrasto degli incendi boschivi, nel corso dei quali i comandanti di compagnia hanno espletato nei territori di competenza opportune mirate azioni di contrasto del fenomeno e verifica affinché le Amministrazioni comunali abbiano adempiuto all’obbligo di emanazione di opportuna ordinanza.

I controlli effettuati hanno portato alla denuncia di cinque persone per la violazione dell’art. 650del codice penale, inosservanza dei provvedimenti emanati dall’autorità, otto sono state segnalate all’Autorità Amministrativa per la sanzione ai sensi dell’art.12 della legge regionale 38/2016 per cui è prevista una sanzione pecuniaria. Per quanto riguarda i servizi  nell’ambito delle quattro compagnie carabinieri del comando Provinciale, le stazioni dipendenti hanno effettuato sino ad oggi complessivamente in tutti i comuni del territorio 242 servizi dedicati al contrasto dell’annoso  fenomeno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova vita per le auto rubate: arrestate dodici persone

  • Hai un geco in casa e vuoi liberartene? Ecco le soluzioni

  • Sversavano tonnellate di veleni: Brindisi come la "Terra dei Fuochi"

  • Altri sette casi positivi nel Brindisino sui 10 registrati in Puglia

  • Altri sei contagi e due morti nel Brindisino. Dati in calo nel resto della Puglia

  • Su 9 nuovi casi in Puglia, sette sono della provincia di Brindisi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento