menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inseguiti e arrestati subito dopo il furto di uno scooter

Due giovani brindisini, poi rimessi in libertà, bloccati dalle pattuglie del Norm dei carabinieri al quartiere Perrino

BRINDISI – Inseguiti nel traffico cittadino a bordo di uno scooter rubato poco prima (il proprietario non si era ancora reso conto del furto), sino al quartiere Perrino, arrestati, poi rimessi in libertà su disposizione del pm di turno. È accaduto ieri pomeriggio, quando Giampiero Carvone di 19 anni e Nicholas Greco di 20 anni, sono stati avvistati dall’equipaggio di una radiomobile dei carabinieri del Norm del capoluogo, i quali avevano riconosciuto il giovane alla guida di un Aprilia Scarabeo 50, decidendo di procedere ad un controllo. I due a bordo dello scooter indossavano caschi tipo jet bianchi, che non celavano pertanto i volti dei giovani in questione.

GRECO Nicholas classe 1999-2Il sospetto dei militari si rivelava fondato, perché alla vista della radiomobile lo scooter accelerava, zigzagando nel traffico intenso di via Provinciale per Lecce e riuscendo a sparire. Ma i carabinieri continuavano la ricerca e incrociavano nuovamente lo Scarabeo 50 al Perrino, dove il sospettato alla guida risiede. Qui la manovra di sganciamento è diventata più evidente: lo scooter ha effettuato una svolta improvvisa imboccando contromano via Ticino. Ma intanto sul posto era arrivata una seconda pattuglia: Greco e Carvone sono stati bloccati a piedi nei pressi delle loro abitazioni, mentre lo scooter è stato rinvenuto poco lontano, abbandonato sull’asfalto.

CARVONE Giampiero classe 2000-2Effettuati i debiti controlli con l’ausilio della sala operativa, le pattuglie hanno appurato che era stata ancora presentata denuncia di furto per l’Aprilia Scarabeo 50, ma solo perché il proprietario non si era ancora accorto della sparizione del suo scooter, parcheggiato in centro. Riconsegnato il mezzo al suo legittimo possessore, i carabinieri d’intesa con il magistrato di turno alla procura hanno dichiarato in arresto per flagranza di furto aggravato in concorso i due giovani, per poi rimetterli in libertà.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Attualità

Il razzo spaziale cinese cade vicino alle Maldive: Puglia "risparmiata"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento