menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Furti di rame e di olive sventati dai carabinieri: cinque arresti

Gli indagati sono stati subito rilasciati. Hanno procedute, nell'ambito di due distinte attività, i militari di Oria e San Donaci

Furti di olive e cavi di rame sono stati sventati dai carabinieri del comando provinciale di Brindisi. 

A Oria, i militari della locale stazione hanno sorpreso un 77enne, un 55enne e un 61enne, tutti residenti in Torre Santa Susanna, mentre rubavano 5 quintali di olive da un fondo agricolo nell’agro di Francavilla Fontana. Soltanto il pronto intervento dei militari ha impedito che l’evento si compiesse, consentendo di recuperare la refurtiva che è stata riconsegnata alla vittima. Su disposizione dell’autorità giudiziaria, al termine delle formalità di rito, i 3 arrestati sono stati rimessi in libertà.

I carabinieri di San Donaci, invece, a conclusione di indagini, hanno arrestato un 27enne e una 30enne, coniugi residenti in San Pietro Vernotico, per furto aggravato in concorso. In particolare i militari, dopo un breve inseguimento, sono riusciti a bloccare i due giovani consorti, sorpresi ad asportare dei cavi di rame, quantificati in 25 chilogrammi, da un impianto fotovoltaico di proprietà di una società romana. La refurtiva è stata recuperata e sottoposta a sequestro. Su disposizione dell’autorità giudiziaria, al termine delle formalità di rito, i 2 arrestati sono stati rimessi in libertà. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento