Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca Carovigno

Lotta fra cassiera e rapinatore: l'indagato lascia il carcere

Secondo il tribunale del riesame vi è stata una lesione del diritto alla difesa. La rapina si è consumata lo scorso 22 luglio. Marco Conte venne arrestato alcuni giorni dopo

CAROVIGNO - Lascia il carcere di Lecce il 21enne Marco Conte, il presunto autore della rapina al Carrefour di Carovigno, consumata lo scorso 22 luglio, arrestato il 7 agosto. Il tribunale del riesame di Lecce, a seguito dell'istanza di riesame avanzata dal suo legale, Pasquale Lanzilotti, ha dichiarato l’inefficacia della custodia cautelare in carcere applicata dal gip per il delitto di rapina, scarcerando l’indagato e ponendolo agli arresti domiciliari, invece, per il reato di evasione, per il quale era già stato arrestato il 31 luglio 2021.

Nel provvedimento, che porta la firma del presidente del riesame, Pietro Baffa e del giudice relatore Annalisa de Benedictis, si fa riferimento, infatti, all'interrogatorio che si svolge "esclusivamente con riferimento ai capi A e D in relazione ai quali l'indagato ammette gli addebiti, precisando che il 22 luglio e il 30 luglio 2021 aveva violato il regime domiciliare per recarsi al mare". Pertanto, non veniva interrogato, si legge ancora nel provvedimento, "anche in relazione alla rapina, nè tantomeno veniva concessa alla difesa la possibilità di interloquire sul punto."

La difesa, quindi, ha eccepito la lesione del diritto di difesa dell’indagato, lamentando che nessun contraddittorio si era instaurato nel corso dell'udienza di convalida in relazione al reato di rapina aggravata. Per questo, Marco Conte è stato scarcerato e si trova adesso agli arresti domiciliari presso la sua abitazione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lotta fra cassiera e rapinatore: l'indagato lascia il carcere

BrindisiReport è in caricamento