rotate-mobile
Cronaca Carovigno

Flash/ Mimmo Mele si dimette da sindaco di Carovigno. Le ragioni? "No comment"

Il sindaco di Carovigno, Mimmo Mele, ha rassegnato ieri le proprie dimissioni. Non sono ancora chiare le ragioni che lo hanno spinto a firmare una lettera con cui comunica di voler lasciare la guida della città che amministra dallo scorso anno.

CAROVIGNO - Il sindaco di Carovigno, Mimmo Mele, ha rassegnato ieri le proprie dimissioni. Non sono ancora chiare le ragioni che lo hanno spinto a firmare una lettera con cui comunica di voler lasciare la guida della città che amministra dallo scorso anno.Il sindaco, contattato da BrindisiReport.it si è trincerato dietro un “no comment” esteso anche alle motivazioni che lo hanno condotto a spingersi fino alla rinuncia al proprio incarico. Mele, a capo di una coalizione di liste civiche, supportata poi anche dal Partito democratico, come ha dimostrato anche l’ultimo rimpasto di giunta, ha venti giorni di tempo, come previsto dalla norma, per revocare le proprie dimissioni che a quanto si è appreso sono già protocollate presso la segreteria del Comune. 

Aggiornamento: Secondo fonti interne alla maggioranza ed al consiglio comunale di Carovigno, le dimissioni del sindaco Mimmo Mele sono legate alle pressioni sulla giunta e sullo stesso sindaco da parte del gruppo di consiglieri che ha aderito al Nuovo centro destra, che in provincia di Brindisi fa capo all'ex presidente della Provincia, e recentemente candidato alle Europee senza centrale l'elezione, Massimo Ferrarese. Il Partito Democratico di Carovigno, che in consiglio ha la presidenza con Corrado Tarantino, venerdì sera ha tenuto una riunione d'urgenza per valutare la situazione e potrebbe in queste ore prendere pubblicamente posizione sui fatti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Flash/ Mimmo Mele si dimette da sindaco di Carovigno. Le ragioni? "No comment"

BrindisiReport è in caricamento