Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Torre Guaceto: apprensione per un bagnante scomparso, ma era un falso allarme

Il 52enne napoletano si era immerso nella zona A dove non è consentito fare il bagno e, fatto uscire, ha perso l'orientamento

TORRE GUACETO - Gli amici pensavano fosse scomparso in mare ma si era semplicemente smarrito nella riserva di Torre Guaceto. Così la Capitaneria di porto, al comando del capitano di vascello Giovanni Canu, aveva attivato le ricerche per il ritrovamento di un turista napoletano di 52 anni che aveva fatto il bagno nella zona A dove vige il divieto di balneazione. L'allarme è stato attivato intorno alle 17.50 di oggi ( martedì 18 agosto) perchè gli amici con i quali l'uomo si era recato in spiaggia non lo vedevano rientrare da circa tre ore.

Il bagnante, infatti, si era allontanato, munito di pinne e maschera, per fare il bagno in una zona della riserva dove è assolutamente vietato. Sopreso dal guardiano del consorzio e fatto uscire, il turista ha perso l'orientamento e non ha saputo far ritorno dal gruppo di amici. Allertata, quindi, la Capitaneria di porto che è intervenuta subito con mezzi a terra e in mare. Sul posto, anche, i vigili del fuoco. E' stata la pattuglia a terra della guardia costiera a ritrovare il 52enne sano e salvo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torre Guaceto: apprensione per un bagnante scomparso, ma era un falso allarme

BrindisiReport è in caricamento