Cronaca

Trovata nell'aula bunker del Tribunale una cartuccia per pistola

Una cartuccia per pistola è stata individuata e recuperata nella tarda mattinata nell'aula bunker del Tribunale di Brindisi, su segnalazione di un avvocato. Il penalista ha indicato ad un cancelliere il punto in cui aveva notato la cartuccia

L'aula bunker del tribunale di Brindisi

BRINDISI - Una cartuccia per pistola è stata individuata e recuperata nella tarda mattinata nell'aula bunker del Tribunale di Brindisi, su segnalazione di un avvocato. Il penalista ha indicato ad un cancelliere il punto in cui aveva notato la cartuccia, e questi a sua volta ha chiamato i carabinieri in servizio nei corridoi delle aule giudiziarie. In quel momento era in corso una udienza del processo per gli appalti truccati alla Asl di Brindisi, "Bagnato più altri". A seguire, l'udienza conclusiva del processo a Donato Borromeo, figura di spicco della mala brindisina, per estorsione.

La cartuccia è stata presa in consegna dai carabinieri della compagnia di Brindisi, che tenteranno di individuarne la provenienza. Se il calibro fosse stato lo stesso in uso alle forze dell'ordine (il 9x19 parabellum), la cartuccia potrebbe essere stata smarrita accidentalmente da personale delle scorte o da investigatori passati dall'aula per rendere testimonianze. Ma se il calibro fosse diverso da quello in uso a polizia, carabinieri, guardia di finanza o polizia penitenziaria, la faccenda diventerebbe più preoccupante ed inquietante.

E infatti nel tardo pomeriggio si è appreso che si tratta di una cartuccia calibro 9x21, ammesso per le armi semiautomatiche di uso non militare. E' stato un avvocato del Foro di Lecce a notarla: era su uno dei dei tavoli riservati alla difesa. In quel momento, in aula erano rimasti il pm Giuseppe De Nozza e cinque difensori degli imputati. L'udienza si era conclusa da poco. Lo stesso pm ha chiesto a tutti di non lasciare l'aula in attesa dell'arrivo del procuratore capo e della polizia giudiziaria.

Gli investigatori, poco dopo, hanno preso i nominativi di tutte le persone presenti in aula al momento del rinvenimento. Va detto che quei banchi vengono utilizzati non solo dagli avvocati, ma anche da imputati a piede libero, parti lese e testimoni. Una delle ipotesi più plausibili è che la cartuccia sia stata collocata di proposito su quel tavolo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trovata nell'aula bunker del Tribunale una cartuccia per pistola

BrindisiReport è in caricamento