rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Cronaca

Case occupate, sgomberi a catena

BRINDISI – Non siamo più ai livelli di alcuni anni addietro, quando l’occupazione abusiva di immobili comunali o dello Iacp a Brindisi era un fenomeno di massa, ma l’incidenza di questi casi non è affatto trascurabile. Lo fa sapere il comando della polizia municipale, che nel solo mese di gennaio ha effettuato 15 sgomberi coatti di alloggi in cui si erano sistemati, a volte, anche più nuclei familiari ma assolutamente privi di titolo.

BRINDISI ? Non siamo più ai livelli di alcuni anni addietro, quando l?occupazione abusiva di immobili comunali o dello Iacp a Brindisi era un fenomeno di massa, ma l?incidenza di questi casi non è affatto trascurabile. Lo fa sapere il comando della polizia municipale, che nel solo mese di gennaio ha effettuato 15 sgomberi coatti di alloggi in cui si erano sistemati, a volte, anche più nuclei familiari ma assolutamente privi di titolo.

?Il fenomeno delle occupazioni abusive di appartamenti ed immobili , certamente non raro e non nuovo in città specie nei quartieri  Sant?Elia , Sant? Angelo e Commenda , è però,  se pur in diminuzione , attentamente monitorato dalla amministrazione comunale di Brindisi? attraverso i vigili urbani e la ripartizione al patrimonio, sottolinea infatti lo stesso comando della polizia municipale.

Perciò, ?a seguito di numerose segnalazioni e sopralluoghi degli ultimi mesi?, ma anche  di sopralluoghi d?iniziativa ?effettuati dagli stessi agenti della polizia municipale in occasione dei cambi di residenza , sono in fase di esecuzione numerosi sgomberi di alloggi  di   pubblica proprietà occupati abusivamente da famiglie senza titolo, e per i quali sono state prodotte le relative notizie di reato per occupazione abusiva di immobile pubblico? .

Le denunce seguono alle identificazioni degli occupanti abusivi, e dal canto suo la magistratura competente sta inviando numerosi decreti di  esecuzione dei sequestri preventivi con il contestuale sgombero dell?immobile, ? molto spesso occupato da più nuclei familiari?. Le operazioni, complesse , che richiedono la partecipazione anche di altri settori dell?amministrazione comunale come i Servizi Sociali  ed i Lavori pubblici , ?stanno solo nell?ultimo  mese di gennaio , impegnando quasi quotidianamente una specifica aliquota di vigili urbani? proprio per le esecuzioni di questi provvedimenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Case occupate, sgomberi a catena

BrindisiReport è in caricamento