Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Torchiarolo

Catena umana contro le trivellazioni e pulizia delle dune a Torre San Gennaro

Sarà una giornata all'insegna della tutela del territorio quella di giovedì 13 agosto nella marina di Torre San Gennaro, località balneare del Comune di Torchiarolo. Dalle 9 alle 12 il si svolgerà il secondo "No triv day, giù le mani dal nostro mare" una catena umana contro le trivellazioni organizzata dai meetup locali del movimento 5 stelle. Nel pomeriggio, invece, dalle 16.30 alle 19.30 numerose associazioni del posto daranno vita a "operazione dune pulite"

TORRE SAN GENNARO – Sarà una giornata all’insegna della tutela del territorio quella di giovedì 13 agosto nella marina di Torre San Gennaro, località balneare del Comune di Torchiarolo. Dalle 9 alle 12 il si svolgerà il secondo “No triv day, giù le mani dal nostro mare” una catena umana contro le trivellazioni organizzata dai meetup locali del movimento 5 stelle. Nel pomeriggio, invece, dalle 16.30 alle 19.30 numerose associazioni del posto daranno vita a “operazione dune pulite”. Due momenti di grande sensibilizzazione al rispetto del territorio che coinvolgeranno tutta la cittadinanza.

Il tour No Triv "Giù le mani dal nostro mare" fa tappa a Torre San Gennaro – si legge nella nota di presentazione della striscione giu le mani dal nostro mare-2manifestazione – dopo l'accoglienza e la ottima riuscita del primo, avutosi lo scorso anno presso Campo di Mare, i Meetup locali hanno riproposto una tappa per la marina torchiarolese. Nonostante l'estate del 2014 abbia visto larga partecipazione della cittadinanza sampietrana e delle delegazioni ufficiali del MoVimento 5 Stelle, il tema delle trivellazioni è tutt'ora di schiacciante attualità. Alle quasi trecento presenze di bagnanti ed attivisti, l'anno scorso alcune lodevoli figure quali Barbara Lezzi, Diego De Lorenzis, Cristian Casili, Gianluca Bozzetti, Viviana Guarini,  hanno gridato il loro chiaro dissenso alla martorizzazione dei nostri preziosi fondali marini ed hanno testimoniato i motivi per cui opere del genere violenterebbero il nostro territorio. L'obiettivo che si vuole rimembrare il 13 agosto 2015 è quello di riflettere e di impedire che il nostro mare venga contaminato, alterato e violentato da una tecnica come l’Airgun. Impedire che ricerche su idrocarburi vengano effettuati nei mari sia pugliesi che lucani, è una delle massime priorità del M5S nazionale. Si tratta infatti di un’ area marina equivalente a ben 750 chilometri quadrati e che coinvolge i Comuni di Giovinazzo, Bari, Mola di Bari, Polignano a Mare, Monopoli, Fasano, Ostuni, Brindisi, San Pietro Vernotico e Torchiarolo. È proprio partendo da quest'ultimo che gli attivisti locali invitano la cittadinanza a prendere parte non ad una manifestazione "faziosa" e "parziale", ma alla difesa oggettiva e civile del nostro mare. Ad oggi è impossibile definire "politicizzata" una "lotta", proprio come quella contro le trivellazioni, che dovrebbe essere invece accettata e condivisa da tutti, se si tiene realmente alla propria terra. Chi adotta il silenzio dinanzi a tali tematiche si rende "complice" di chi ha sinora decretato la morte della natura stessa”.

dune Torre San gennaro-2Operazione dune pulite", invece, è stata organizzata da Legambiente sezione San Pietro Vernotico e il comitato civico “Il porticciolo” con lo scopo di “ridare dignità e splendore all'ambiente dunale compreso tra le marine di Torre San Gennaro e Lido Presepe. Verrà ripulita la superficie sabbiosa da rifiuti di ogni genere abbandonati negli ultimi decenni e che hanno deturpato e messo in serio pericolo i delicatissimi equilibri delle dune”. L’iniziativa, patrocinata dal Comune, è aperta a tutti, parteciperà anche il sindaco di Torchiarolo, Nicola Serinelli e gli assessori comunali, oltre a: Asd Marina di Torre San Gennaro, Asd Dialetto Sampietrano, Anmi sezione di San Pietro Vernotico, Zonno Cacudi Show, San Pietro Vernotico, Ansi sezione di San Pietro Vernotico, Protezione Civile di San Pietro Vernotico, Protezione Civile " La Genesi " di San Pietro Vernotico, Protezione Civile di Torchiarolo, Protezione Civile di Cellino San Marco, Protezione Civile “Un cuore per tutti” di Cellino San Marco.

Il programma prevede: ore 16.30 raduno in piazza Garibaldi (Rotonda), ore 17 inizio operazione di pulizia, ore 19  circa "melonata party” aperta a tutti i volontari presso il bar pizzeria "Le dune" a Lido Presepe. “Presentarsi al raduno con cappellino, maglietta, pantaloncini, guanti, scarpe chiuse e secchio con manico. “È un'iniziativa utile ed importante per tutti noi, nella quale dimostreremo il nostro più alto e personale senso civico”.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Catena umana contro le trivellazioni e pulizia delle dune a Torre San Gennaro

BrindisiReport è in caricamento