rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca

Preso in Germania uno dei presunti autori della rapina al For Bet

Su mandato di arresto europeo. La pista individuata dagli investigatori della Squadra Mobile di Brindisi

BRINDISI – E’ stato catturato in Germania dalla Bundespolizei, su mandato di arresto europeo, uno dei presunti autori della rapina del 6 dicembre scorso al centro scommesse For Bet  di viale Commenda a Brindisi. Alessandro Gasbarro, 38 anni, pluripregiudicato di Erchie, era stato identificato dome uno degli esecutori della rapina dagli investigatori della Squadra Mobile di Brindisi, e sulla base di questi elementi indiziari, su richiesta del pm Pierpaolo Montinaro, il gip Stefania de Angelis aveva spiccato nel mese di aprile un’ordinanza di custodia cautelare.

Alessandro GasbarroMa di Gasbarro, a quel punto, non c’era più traccia, almeno in territorio brindisino e nazionale. I poliziotti della Mobile però hanno continuato a seguire la pista del personaggio considerato responsabile della rapina del 6 dicembre 2017 assieme ad un complice, e individuavano come possibile rifugio del ricercato una località in Germania.  L’autorità giudiziaria emetteva perciò un Mae (il mandato di arresto europeo), cui nei giorni scorsi riuscivano a dare esecuzione i poliziotti tedeschi, arrestando il latitante di Erchie, di cui ora si attende l’estradizione.

La rapina al For Bet nei pressi di piazza Virgilio avvenne poco dopo le 15 del 6 dicembre. I banditi che fecero irruzione nel centro scommesse erano due, dei quali uno armato di fucile, entrambi mascherati: puntarono l’arma contro una dipendente, intimandole la con segna del denaro in cassa. All'interno del locale si trovavano diversi clienti. I delinquenti, del resto, sapevano che l'affluenza di scommettitori aumenta a poche ore dalle partite di Champions League che si giocano il mercoledì sera.

Sul posto si recarono i poliziotti della Sezione volanti e della Squadra Mobile, ma anche una equipe del 118 che prestò soccorso alla commessa sotto shock.  Il For Bet di viale Commenda aveva già subito due rapine, entrambe nel primo  pomeriggio. La prima il 23 settembre 2016, quando entrò in azione un rapinatore solitario armato di pistola. La seconda il 29 ottobre 2016. In quella circostanza un rapinatore, sotto la minaccia di una pistola, obbligò una dipendente a condurlo sul retro, facendosi aprire la cassaforte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Preso in Germania uno dei presunti autori della rapina al For Bet

BrindisiReport è in caricamento