Da Napoli a Oria per catturare cardellini con le reti da posta

Il bracconiere, un 57enne di Somma Vesuviana, denunciato dai carabinieri. I volatili rimessi in libertà

ORIA – C’è anche la caccia di frodo ad affliggere il nostro territorio. E il fine è sempre quello di fare cassa. Arrivano persino da fuori, come un 57enne di Somma Vesuviana che è stato denunciato dai carabinieri della stazione di Oria per furto aggravato ai danni del patrimonio faunistico dello Stato e cattura di specie animali protette.

Oria - materiale sequestrato-2

Il soggetto era stato sorpreso in contrada Comende attrezzato di tutto punto per  fare man bassa di cardellini. Aveva richiami registrati su supporti elettronici, le solite reti, e altri accessori di genere vietato. I carabinieri di Oria hanno sequestrato tutto, e rimesso in libertà i volatili intrappolati. In casi del genere la legge prevede anche l’arresto da uno a sei mesi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • Non torna a casa: trovato senza vita in auto in aperta campagna

  • Positivi e tamponi nel Brindisino: i dati nei Comuni. Trend in crescita

  • Diffonde immagini intime di una donna: arrestato per revenge porn

  • Furti in casa mentre i proprietari dormono, paura nelle campagne

Torna su
BrindisiReport è in caricamento