menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Controlli dei carabinieri sulle armi comuni da sparo: un denunciato

Un 50enne nei guai per non aver comunicato la detenzione di un fucile da caccia appartenuto al padre, defunto

CEGLIE MESSAPICA - I carabinieri dipendenti dalla compagnia di San Vito dei Normanni, a conclusione di specifici controlli eseguiti nei confronti di detentori di armi comuni da sparo, hanno denunciato un 50enne residente a Ceglie Messapica, per detenzione illegale di un fucile da caccia. In particolare è stato accertato che l’arma era appartenuta al defunto genitore dell’uomo che non ne aveva denunciato la detenzione all'autorità preposta. L’arma è stata sottoposta a sequestro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento