Droga in camera da letto e cucina, finisce ai domiciliari

Si tratta di un 26enne del posto. Aveva nascosti 4 involucri di cocaina e 4 di marijuana

CEGLIE MESSAPICA - I carabinieri della stazione di Ceglie Messapica hanno arrestato in flagranza di reato, Tommaso Gioia, 26enne del luogo, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. In particolare, i militari, durante la perquisizione presso l’abitazione dell’uomo hanno rinvenuto e posto sotto sequestro 4 involucri contenenti cocaina del peso di 1,7 grammi, nascosti nel cassetto della camera da letto e altri 4 involucri, contenenti, invece, marijuana del peso complessivo di 3,2 grammi, sono stati ritrovati nel pensile della cucina. Il 26enne si trova agli arresti domiciliari presso la sua abitazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapinatori armati di mazza nel centro commerciale Le Colonne: caos tra gli avventori

  • Coronavirus: nuovo picco in Puglia, contagi in aumento a Brindisi

  • Nuovi contagi nelle scuole: positivi a Brindisi, Ostuni, Ceglie e Fasano

  • Positivi al covid andavano a lavorare in campagna: denunciati

  • Bambino positivo al Covid: lo sfogo della zia, contro ignoranza e maldicenze

  • Coronavirus, escalation di ricoveri. Nel Brindisino continuano ad aumentare i positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento