rotate-mobile
Cronaca Ceglie Messapica

L'isola ecologica? Frutto di illeciti. Condannati funzionari, assolto imprenditore

Un'isola ecologica per adeguarsi alle più moderne direttive sullo smaltimento dei rifiuti, in realtà una struttura in parte abusiva e non solo. Un'opera che è stata giudicata il frutto di una "lottizzazione abusiva"

BRINDISI - Un’isola ecologica per adeguarsi alle più moderne direttive sullo smaltimento dei rifiuti, in realtà una struttura in parte abusiva e non solo. Un'opera che è stata giudicata il frutto di una “lottizzazione abusiva” per via della destinazione d’uso non appropriata della zona in cui è stata realizzata. Confiscata ora su decisione del giudice monocratico che ha condannato due funzionari del Comune di Ceglie messapica e assolto l’imprenditore cui era stato dato incarico di realizzarla.

Il pm Antonio CostantiniLe indagini erano state condotte dal pm Antonio Costantini che aveva anche richiesto e ottenuto, con conferma fino in Cassazione, il sequestro dell’opera pubblica ritenuta il frutto di una lottizzazione. Il giudice Adriana Almiento ha dichiarato Sergio Attolini e Claudio Cavallo responsabili dell’imputazione loro ascritte, ha riconosciuto loro le attenuanti generiche e li ha condannati a 3 mesi di arresto e 25mila euro di ammenda.

Assolto Vincenzo Francavilla, assistito dall’avvocato Massimo Manfreda che nel corso del dibattimento, iniziato nel 2013 con citazione diretta a giudizio, ha dimostrato l’assoluta estraneità dello stesso a ogni forma di contestazione. Avrebbe solo eseguito disposizioni e sarebbe quindi esterno a qualsiasi forma di decisione assunta invece in sede centrale, proprio a Palazzo di Città. Disposta inoltre, come si diceva, la confisca dei terreni abusivamente realizzati nonché di ogni opera abusivamente realizzata sugli stessi. La sentenza sarà forse impugnata ma allo stato tutto quel che insiste in quell’area va ritenuto illecitamente realizzato.

L'avvocato Massimo ManfredaL’isola ecologica è stata realizzata in un’area destinata a servizi per la zona industriale, con destinazione d’uso del tutto difforme a quella che attribuita.Al banco degli imputati ci erano finiti l'ex dirigente dell'Ufficio tecnico di Ceglie, Sergio Attolini, di Brindisi, difeso degli avvocati Antonella Attolini e Massimo Manfreda, Claudio Cavallo, dirigente del settore Pianificazione del territorio e sviluppo economico, e Vincenzo Francavilla, amministratore della Cogeir che ha realizzato la struttura. L’isola fu realizzata nel 2011. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'isola ecologica? Frutto di illeciti. Condannati funzionari, assolto imprenditore

BrindisiReport è in caricamento