Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Ceglie Messapica

Truffa delle vacanze, a processo agente di viaggi: fuggì con i soldi dei clienti

Accadde a Ceglie Messapica nel dicembre 2019. L'uomo, un 34enne, fu denunciato da oltre 30 persone alle quali aveva consegnato voucher falsi

CEGLIE MESSAPICA - Comparirà davanti al giudice della sezione penale del Tribunale di Brindisi il prossimo 22 novembre, l'agente di viaggi, V.L.T., 34 anni, di Ceglie Messapica, che nel dicembre 2019 fece perdere le proprie tracce dopo aver intascato soldi dai clienti per l'acquisto di pacchetti vacanza o biglietti, risultati poi falsi.

L'uomo dovrà rispondere del reato di truffa aggravata mediante l'utilizzo di artifizi o raggiri, col fine specifico di ricavare un ingiusto profitto. La sua difesa è affidata all'avvocato Pietro Piccoli. A denunciarlo oltre una trentina di clienti dai quali si sarebbe fatto consegnare a titolo di anticipo o a saldo per prenotazioni di biglietti o pacchetti vacanza una somma superiore ai 14mila euro. 

Tra le vittime, una famiglia che in quella agenzia, all'epoca dei fatti sita in corso Garibaldi, aveva prenotato e pagato un viaggio ad Amsterdam. Giunti in Olanda, padre, madre e i due figlioletti si sono trovati davanti all’amara sorpresa: nell’albergo dove avrebbero dovuto alloggiare non c’era alcuna prenotazione a nome loro. Vani tutti i tentativi di contatto con l’agente di viaggio.

Stessa disavventura per un gruppo di undici persone convinti di aver prenotato (perchè pagato) un viaggio per Sharm el sheikh per Natale e poi si è ritrovato con il nulla in mano. E, ancora, un gruppo di amici pronto a partire per Cuba e mai partito.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa delle vacanze, a processo agente di viaggi: fuggì con i soldi dei clienti

BrindisiReport è in caricamento