Ceglie, vandalismo contro il sindaco

CEGLIE MESSAPICA – Olio esausto versato su pareti e pavimenti dell'appartemento in ristrutturazione del sindaco di Ceglie Messapica, Luigi Caroli, 46 anni, situata in via Sant'Anna.

Luigi Caroli, sindaco di Ceglie Messapica

CEGLIE MESSAPICA – Olio esausto versato su pareti e pavimenti dell'appartemento in ristrutturazione del sindaco di Ceglie Messapica, Luigi Caroli, 46 anni, situata in via Sant'Anna, in pieno centro storico. Un atto di vandalismo allo stato puro che ha arrecato danni non indifferenti ma non ancora quantificati e su cui indagano i carabinieri della locale stazione unitamente ai colleghi della compagnia di San Vito.

Il primo cittadino non ha ancora formalizzato la denuncia ma ascoltato dai carabinieri avrebbe riferito di essere perplesso per la vicenda e di non avere particolari sospetti su qualcuno. I carabinieri ritengono, però, che il movente di questo atto di vandalismo, è da ricercare prevalentemente nella attività politica di Caroli. Non si esclude che alla base di questo gesto ci sia qualche diniego di sussidio economico o posto di lavoro.

Del fatto si sono accorti alcuni operai questa mattina quando si sono recati al cantiere per riprendere i lavori di costruzione. Il manufatto non è ancora provvisto di porte e finestre e per i vandali non è stato difficile introdursi nella casa. Hanno imbrattato alcune pareti e pavimenti con un'ingente quantitativo di olio esausto.  Si spera che qualcuno abbia notato la scena e riferisca eventuali indizi agli investigatori.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Intanto i consiglieri della maggioranza di centrodestra del Comune di Ceglie Messapica esprimono al sindaco "la propria totale solidarietà convinti che tale gesto isolato non debba in alcun modo turbare l’attività amministrativa dello stesso e dell’Amministrazione Comunale.  Tale gesto vigliacco non può che rafforzare la convinzione dell’andare avanti con l’opera di trasparenza e buona amministrazione che stiamo perseguendo senza privilegi per nessuno.  Siamo convinti che le forze dell’ordine potranno ben presto fare luce sui responsabili di questo vile gesto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz della Polizia contro la Scu: otto arresti fra Brindisi e Mesagne

  • Uccisa in casa insieme al fidanzato: lavorava all'Inps di Brindisi

  • Covid: 12 positivi dopo un ricevimento, chiuso un asilo nido

  • Regionali, Amati il più votato: ecco tutte le preferenze nel Brindisino

  • Maltempo nel Brindisino: danni e allagamenti, intervengono i vigili del fuoco

  • Consiglio regionale: cinque eletti in provincia di Brindisi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento