rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca

Celebrato il 16esimo anniversario del sacrificio di Sottile e De Falco

Il 16esimo anniversario della scomparsa dei finanzieri Alberto De Falco e Antonio Sottile è stato celebrato anche quest'anno con una messa, preceduta dalla deposizione di una corona floreale sul cippo eretto in memoria dei militari

BRINDISI – Il 16esimo anniversario della scomparsa dei finanzieri Alberto De Falco e Antonio Sottile è stato celebrato anche quest’anno con una messa, preceduta dalla deposizione di una corona floreale sul cippo eretto in memoria dei militari, celebrata stamani dal vescovo di Brindisi Domenico Caliandro presso il santuario della Madonna di Jaddico, a poche decine di metri dal punto in cui si consumò la tragedia.

Hanno preso parte all’evento il comandante Regionale Puglia della guardia di finanza, generale di corpo d’Armata Giuseppe Vicanolo, il comandante DSC_0069-3Provinciale di Brindisi, colonnello Maurizio De Panfilis e le massime autorità locali. 

Era il 23 febbraio 2000 quando il vice brigadiere De Falco e il finanziere scelto Sottile nel tentativo di bloccare un’autocolonna dei contrabbandieri vennero travolti da un fuori strada blindato dei malviventi. I due vennero insigniti il 16 giugno dello stesso anno, della medaglia d’oro alla memoria. 

Quella notte, i due sfortunati finanzieri viaggiavano a bordo di una Fiat Punto insieme ad altri due colleghi, seduti sul sedile posteriore, sulla strada che costeggia la statale 379, quando incrociarono un blindato dei contrabbandieri carico di sigarette. Antonio Sottile, 29 anni e Alberto De Falco 33, morirono sul colpo, gli altri due rimasero gravemente feriti. I responsabili fuggirono a piedi nelle campagne, lasciando i telefoni cellulari nel mezzo con cui avevano provocato l'incidente. Furono arrestati nel giro di poche ore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Celebrato il 16esimo anniversario del sacrificio di Sottile e De Falco

BrindisiReport è in caricamento