rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

Cellino, brucia furgone-paninoteca

CELLINO SAN MARCO – Continuano i raid incendiari ai danni di imprenditori e commercianti di Cellino San Marco: dopo il rogo di natura dolosa che all'alba di lunedì scorso ha distrutto la Volvo V40 di una imprenditrice cellinese, alle 4 di questa mattina a essere presa di mira dai piromani la paninoteca mobile del 43enne Giuliano Gemma, vecchia conoscenza delle forze dell'ordine, arrestato a novembre scorso per furto.

CELLINO SAN MARCO - Continuano i raid incendiari ai danni di imprenditori e commercianti di Cellino San Marco: dopo il rogo di natura dolosa che all'alba di lunedì scorso ha distrutto la Volvo V40 di una imprenditrice cellinese, alle 4 di questa mattina a essere presa di mira dai piromani la paninoteca mobile del 43enne Giuliano Gemma, vecchia conoscenza delle forze dell'ordine, arrestato a novembre scorso per furto.

Il mezzo, un furgone, era parcheggiato in via Sandro Pertini, alle spalle del palazzo comunale di Cellino San Marco e a due passi da piazzale Padre Pio punto di riferimento dei giovani del paese. La richiesta di intervento ai vigili del fuoco è giunta alle 4.08 di questa mattina e il tempestivo arrivo dei pompieri ha evitato che il rogo distruggesse completamente il camioncino.

I danni, infatti, sono limitati alla parte posteriore del mezzo. Sul posto si sono portati anche i carabinieri della locale stazione che hanno proceduto con i rilievi di rito. Non sono stati trovati chiari indizi riconducibili al dolo ma si esclude la causa accidentale, proprio perché l'incendio non è divampato dal vano motore.

Giuliano Gemma sta scontando una condanna per furto con la detenzione domiciliare e usufruisce del permesso per lavorare.

I carabinieri non escludono alcuna ipotesi circa il movente del raid incendiario.

Intanto sale a cinque il numero degli incendi dolosi che hanno colpito la cittadina di Cellino San Marco in un mese e mezzo. Il 14 agosto furono date alle fiamme due auto di due turisti parcheggiate davanti a un bed & breakfast del posto, il 18 agosto fu distrutto da un incendio un chiosco adibito alla vendita di generi alimentari, lunedì scorso l'auto di un'imprenditrice e questa notte la paninoteca ambulante di Gemma. Se questi episodi sono collegati tra loro, spetta ai carabinieri stabilirlo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cellino, brucia furgone-paninoteca

BrindisiReport è in caricamento