Caminetto e canna fumaria in fiamme: soccorsi tempestivi

In casa c'erano due anziani coniugi, uno dei quali allettato, e due figli disabili

CELLINO SAN MARCO – Una squadra della protezione civile comunale, una della polizia locale e una di vigili del fuoco del comando provinciale di Brindisi sono intervenute – nell’ordine – per affrontare l’incendio di un caminetto e di una canna fumaria a Cellino San Marco, che interessava una abitazione occupata da una famiglia composta da due anziani coniugi, uno dei quali allettato, e dai loro due figli disabili. Tutto si è risolto per il meglio, dopo l’esclusione di problemi di agibilità per l’abitazione.

Incendio c anna fumaria Cellino San Marco (2)-2-2

Per primi, richiamati dalle richieste di aiuto, sono intervenuti tre cittadini, vicini di casa, Realino Iurlaro e Dario Nobile e Raffaele Pezzuto. Sul posto si sono recati la comandante della polizia locale, commissario Luana Casalini, assieme al responsabile del gruppo locale della protezione civile, Franco Menga, e all’assessore Francesco Briganti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bomba, App di un brindisino emigrato a Londra dopo la laurea

  • Scontro fra auto e bici: muore infermiera, un arresto per omicidio stradale

  • Bomba, centro commerciale Le Colonne: il 15 dicembre apertura anticipata

  • Bomba: le direttive sull'evacuazione e l'elenco aggiornato delle vie

  • Ospedale Perrino, l'oncologa Palma Fedele premiata per empatia con le pazienti

  • Bombe, Torino: evacuati in 10mila. Il 15 dicembre toccherà ai brindisini

Torna su
BrindisiReport è in caricamento