Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Cellino San Marco

Imprenditore preso alle spalle e ferito con un colpo di pistola

Un geometra e imprenditore edile di Cellino San Marco, il 34enne Marco Massafra, si è presentato in serata nell'ospedale di San Pietro Vernotico con ferite di arma da fuoco. L'uomo pare sia stato colpito alle spalle da un proiettile. Dopo aver ricevuto un primo trattamento sanitario nel nosocomio sampietrano, dove lo ha condotto un amico a bordo di un'Alfa 147, è stato trasferito verso l'ospedale Perrino

Le tracce repertate dai carabinieri-2BRINDISI – Un geometra e imprenditore edile di Cellino San Marco, il 34enne Marco Massafra, si è presentato in serata nell’ospedale di San Pietro Vernotico con ferite di arma da fuoco. L’uomo pare sia stato colpito alle spalle da un proiettile.

Dopo aver ricevuto un primo trattamento sanitario nel nosocomio sampietrano, dove lo ha condotto un amico a bordo di un'Alfa 147, è stato trasferito verso l’ospedale Perrino di Brindisi. Il ferimento sarebbe avvenuto in una zona periferica di Cellino San Marco, vicino all'abitazione di Massafra, in via Liguria angolo via Firenze. Sull’episodio indagano i carabinieri della compagnia di Brindisi.

La richiesta di intervento è giunta dall'ospedale quando, intorno alle 19, si è presentato un giovane sanguinante con una ferita di arma da fuoco al torace. Sul posto si è recata una pattuglia della locale stazione che ha ascoltato l'accompagnatore del geometra ferito ed eseguito alcuni rilievi sulla vettura con la quale era stato portato al Pronto soccorso. Le condizioni di Massafra non sarebbero preoccupanti.  

I carabinieri successivamente si sono recati sul luogo del ferimento. Davanti al cancello di ingresso della villetta di Massafra, dove l'uomo vive insieme alla compagna, è stata trovata un'ogiva, unica prova dell'agguato. L'abitazione si trova in una zona residenziale di recente costruzione in aperta campagna, lontana dal centro abitato e da strade di passaggio. Non vi sarebbero testimoni. Secondo una prima ricostruzione il ferito non avrebbe visto il suo aggressore in faccia, sarebbe stato raggiunto alle spalle mentre entrava in casa, ma queste sono solo le prime ipotesi. Marco Massafra è conosciuto in paese per la sua attività imprenditoriale, si occupa anche di acquisti e vendita di immobili. Al momento non sarebbero emersi elementi utili per individuare il movente, importante sarà la sua stessa testimonianza quando sarà in condizioni di parlare. 

AGGIORNAMENTO: E’ tornato a casa, dimesso con una prognosi di 20 giorni Marco Massafra. Ha riportato ferite al fianco destro e al braccio medicate al Pronto soccorso dell’ospedale Perrino di Brindisi dove è stato portato da un’ambulanza del 118 del nosocomio di San Pietro Vernotico dove è giunto accompagnato da un amico.

Nella stessa serata di ieri il 34enne è stato ascoltato dai carabinieri del Nucleo operativo radiomobile della compagnia di Brindisi, che si stanno occupando delle indagini. Ascoltato anche l’amico che era con lui al momento del ferimento. La versione di entrambi è la stessa: qualcuno si è avvicinato e ha sparato fuggendo senza essere visto. Si scava nella vita professionale e privata del geometra cellinese, molto noto in paese proprio per la sua attività imprenditoriale. Nella zona dove è stato consumato l’agguato non ci sono telecamere e gli unici elementi utili per l'individuazione del movente possono essere forniti solo dalla vittima. 

Certo è che non si è trattato di un fatto di poco conto, chi ha sparato non ha mirato alle gambe, non voleva di certo “avvertire” la sua vittima. A meno che la stessa non si sia accorta di quello che stava accadendo e per schivare il colpo, voltandosi sia stata colpita al fianco e al braccio. O potrebbe anche essere che chi ha sparato abbia sbagliato mira. Queste sono tutte ipotesi, solo le indagini potranno fare chiarezza su questa vicenda. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imprenditore preso alle spalle e ferito con un colpo di pistola

BrindisiReport è in caricamento