Cronaca Cellino San Marco / Via Guglielmo Marconi

Ragazzino sale sul tetto della scuola e resta bloccato, preso dai vigili del fuoco

Una bravata tra ragazzini, un gioco molto pericoloso, che sarebbe potuto finire male, forse in tragedia se qualcosa fosse andato storto: un ragazzino di 11 anni si è arrampicato attraverso le tubazioni esterne sul tetto della sede della scuola media di via Guglielmo Marconi a Cellino San Marco ma una volta su non è più riuscito a scendere

CELLINO SAN MARCO – Una bravata tra ragazzini, un gioco molto pericoloso, che sarebbe potuto finire male, forse in tragedia se qualcosa fosse andato storto: un ragazzino di 11 anni si è arrampicato attraverso le tubazioni esterne sul tetto della scuola ma una volta su non è più riuscito a scendere. Per riportarlo a terra si è reso necessario l’intervento dei vigili del fuoco. È accaduto nel pomeriggio di oggi, mercoledì 30 settembre in via Guglielmo Marconi a Cellino San Marco.

Il tetto dove è rimasto bloccato il ragazzino, della sede della scuola media, si trova a un’altezza di circa sei metri. Sul posto si sono recati anche i carabinieri della locale stazione e i volontari della protezione civile, oltre che i genitori del bambino. L’allarme sarebbe stato lanciato dagli stessi compagni di gioco quando, fortunatamente, hanno capito che scendere da quell’altezza non sarebbe stato facile, anzi era impossibile. I vigili del fuoco, giunti dal comando provinciale di Brindisi, ci hanno impiegato pochi minuti per raggiungerlo.

Lo hanno consegnato nelle braccia dei genitori senza grosse difficoltà, lasciando poi ai carabinieri il compito di capire cosa fosse accaduto. Secondo i primissimo accertamenti si tratterebbe di una semplice bravata, un gioco incosciente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazzino sale sul tetto della scuola e resta bloccato, preso dai vigili del fuoco

BrindisiReport è in caricamento