rotate-mobile
Cronaca

Cellino, volantino anonimo lancia accuse

CELLINO SAN MARCO – Volantini anonimi che accusano il sindaco di Cellino San Marco, due assessori e un ex amministratore di aver percepito tangenti, sono stati affissi la notte scorsa per le vie di Cellino San Marco, Comune a rischio scioglimento.

CELLINO SAN MARCO - Volantini anonimi che accusano il sindaco di Cellino San Marco, due assessori e un ex amministratore di aver percepito tangenti, sono stati affissi la notte scorsa per le vie di Cellino San Marco, Comune finito sotto la lente di ingrandimento della commissione d'indagine antimafia, insediatasi un mese e mezzo fa per indagare su eventuali infiltrazioni mafiose all'interno dell'amministrazione. Una procedura che potrebbe portare allo scioglimento del consiglio comunale.

Questa mattina i cellinesi, che il 17 luglio scorso hanno visto arrestare un loro compaesano, un vigile urbano, per aver bluffato al concorso per il posto di comandante della polizia municipale, fornendo la laurea della sorella e aggiudicandosi il primo posto in graduatoria, si sono ritrovati con un presunto nuovo punto oscuro da chiarire. Proprio riguardo al posto di capo della polizia municipale. Il volantino anonimo scritto a quanto pare con un normografo, lo strumento che permette un tipo di scrittura con caratteri uniformi, parla di una tangente ricevuta da due assessori, il sindaco e un ex amministratore comunale, per assegnare il posto di comandante di polizia municipale a un sanpietrano. Ma c'è di più, l'opuscolo parla anche di una tangente ricevuta per l'assegnazione di alcuni appalti in cui sarebbe coinvolto anche un ingegnere comunale.

Naturalmente si tratta solo di un volantino sul quale non sono riportate firme né indicazioni sull'autore e che potrebbe essere del tutto inattendibile ma che, in un clima di tensioni come quello che si sta vivendo a Cellino San Marco da qualche tempo, specie perché i tre amministratori accusati sono già stati bersaglio di attentati incendiari, contribuisce ad alimentare la tensione e gli interrogativi su quel che sta accadendo in quello spicchio di provincia.Spetta ovviamente agli organi competenti fare chiarezza sulla vicenda, ricercare l'autore e magari capire anche quanta verità c'è sugli scritti che questa mattina hanno tempestato il paese e che non sono di certo passati inosservati.

 

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cellino, volantino anonimo lancia accuse

BrindisiReport è in caricamento