Cronaca Cellino San Marco

Cellino: Viminale e prefetto fissano la data delle elezioni al 15 novembre

Campagna elettorale a Cellino San Marco quasi parallela allo svolgimento dei procedimenti giudiziari legati all’indagine che portò allo scioglimento del consiglio comunale per infiltrazioni mafiose e all’arresto di nove persone, tra le quali il sindaco e la giunta fatta esclusione per l’unico assessore donna

CELLINO SAN MARCO - Campagna elettorale a Cellino San Marco quasi parallela allo svolgimento dei procedimenti giudiziari legati all’indagine che portò allo scioglimento del consiglio comunale per infiltrazioni mafiose e all’arresto di nove persone, tra le quali il sindaco e la giunta fatta esclusione per l’unico assessore donna.  Il prefetto di Brindisi, Nicola Prete, con decreto odierno  ha convocato infatti per domenica 15 novembre 2015 – data stabilita con decreto del Ministro dell’Interno -  i comizi elettorali per l'elezione diretta del sindaco e per il rinnovo del consiglio comunale del piccolo centro vitivinicolo del Brindisino.

L'eventuale turno di ballottaggio per l'elezione diretta del sindaco avrà luogo nel giorno di domenica 29 novembre 2015. A breve sul sito www.prefettura.it/brindisi  - fa sapere un comunicato -sarà attivata la sezione "Turno Straordinario di Elezioni Amministrative 2015",  in continuo aggiornamento, con tutte le informazioni utili sulla normativa, sulle circolari e sulle indicazioni che riguardano il  procedimento elettorale. Nel frattempo, l’ex sindaco Francesco Cascione è in attesa delle determinazioni del giudice dell’udienza preliminare sulla sua richiesta di patteggiamento della pena. Tutti e nove gli imputati sono stati citati direttamente in giudizio dalla procura e si trovano in stato di detenzione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cellino: Viminale e prefetto fissano la data delle elezioni al 15 novembre

BrindisiReport è in caricamento