rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca

Centro per giovani a Tuturano: "Il Comune ha deciso di non decidere"

Lettera aperta del commissario dell'Udc sul mancato affidamento del centro di dinamizzazione e su altre problematiche

Riceviamo e pubblichiamo una lettera aperta del commissario cittadino dell’Udc, Raffaele Iaia, su una serie di problematiche riguardanti la frazione di Tuturano, fra cui il mancato del centro di dinamizzazione giovanile. I destinatari della missiva sono il commissario prefettizio e il segretario generale del Comune di Brindisi.

Siamo arrivati a fine 2017 senza concludere nulla in merito alla gestione della nuova struttura adibita a centro di Dinamicizzazione sito in Via V. Emanuele a Tuturano e consegnato al comune di Brindisi da circa un anno e più volte vandalizzato. Di recente il settore dei Servizi sociali aveva provveduto a bandire un avviso pubblico finalizzato alla concessione in comodato gratuito del centro di dinamizzazione  giovanile per  individuare il soggetto a cui affidare la gestione di detto centro.

A tale bando, anche se molto lacunoso  hanno partecipato alcune società in possesso dei  requisiti richiesti e  ora, visto l’esito dei verbali della commissione, si scopre che “il Comune ha deciso di non decidere”. Ora, per assegnare la gestione della suddetta struttura, bisognerà rifare il tutto..? quanto tempo passerà e nel frattempo chi si occuperà della struttura? Su questa faccenda ci riserviamo di ritornare sullo specifico con il nostro referente al sociale.

Intanto nel quartiere di Tuturano aumentano i disagi  e i disservizi,  le devastazioni continuano come il recente sabotaggio dei locali da adibire a Chiosco Bar  presso il Parco della Gioia (vedi foto allegata) anche quello in attesa di essere dato in gestione. Ed ancora: il prolungamento di Via Traetta completato da tempo ma ancora non aperta e non illuminata anche se è tutto pronto da mesi, creando disagi in quanto  la piccola arteria in buona parte affianca ed è a servizio di strutture di proprietà comunali, scuola e palestra, che sono molto frequentate la sera; come anche la  scuola materna di Via Rossini dove è necessario e urgente  effettuare  una manutenzione straordinaria in tempi strettissimi, e che attende i tempi della burocrazia.

Per non parlare poi dei disagi dovuti alla mancanza di uno sportello bancario nella frazione  e del malcontento che in questi giorni, in prossimità del Natale, regna tra gli abitanti di Tuturano per  la  mancanza di luminarie,  come se in quel quartiere periferico non si vive l’atmosfera Natalizia. La politica c’entra o no…..in come si stanno gestendo tutte queste vicende? Una cosa è certa che a farne le spese sono sempre i cittadini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centro per giovani a Tuturano: "Il Comune ha deciso di non decidere"

BrindisiReport è in caricamento