Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

Sbarco notturno a Cerano: trovati 52 profughi iracheni per strada

Il flusso di migrazione che sta interessando l'Europa in questi giorni passa anche da Brindisi: una barca a vela che trasportava 75 immigrati è approdato la notte scorsa sulla costa brindisina precisamente in località Cerano. I profughi, pare tutti iracheni ma senza documenti, sono stati trovati dai poliziotti mentre camminavano per strada. Tra questi c'erano 10 donne e 6 bambini piccoli

BRINDISI – Il flusso di migrazione che sta interessando l’Europa in questi giorni passa anche da Brindisi: una barca a vela che trasportava 75 immigrati è approdata la notte scorsa sulla costa brindisina precisamente in località Cerano. I profughi, pare tutti iracheni ma senza documenti, sono stati trovati dai poliziotti mentre camminavano per strada. Tra questi c’erano 10 donne e 6 bambini piccoli. Un gruppo di 16 persone è stato individuato intorno all’1 nei pressi del deposito Stp alla zona industriale di Brindisi. Da quel momento in poi sono state avviate le ricerche e la nota è stata diramata a tutte le pattuglie in servizio di polizia e carabinieri.profughi-2-2

Un secondo gruppo composto da 36 persone, dopo un’oretta, è stato trovato nei pressi della sala ricevimenti Borgo Ducale sulla Cerano-Tuturano. Essi stessi avrebbero riferito che sul barcone approdato sulla costa brindisina c’erano in tutto 75 persone. Ci sarebbero, quindi, una ventina di dispersi che i poliziotti stanno cercando. Gli immigrati sono stati trasferiti negli uffici della questura per essere identificati. Avrebbero riferito di essere partiti su una barca a vela dalla Turchia e aver affrontato cinque giorni di navigazione, naturalmente tutte le informazioni raccolte fino a questo momento sono frutto della versione riferita da migranti. Indagini sono state avviate per fare maggiore chiarezza e individuare gli scafisti. Maggiori dettagli nelle prossime ore. 

Tra i migranti ci sono molte donne e bambini. Si tratta di nuclei familiari al completo. Uno degli iracheni che in questo momento si trovano in questura per le identificazioni è privo di entrambe le gambe, perse forse in un attentato o in combattimento. Malgrado ciò ha affrontato il difficle viaggio attraverso il medio oriente sino alla costa turca.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sbarco notturno a Cerano: trovati 52 profughi iracheni per strada

BrindisiReport è in caricamento