Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca

Cessione delle quote del Brindisi: indagine della Digos, avvisi a Quarta e a ultras

E' una giornata a dir poco convulsa per il calcio brindisino. In mattinata, personale della Sezione investigativa della Digos, in collaborazione con i colleghi della Squadra Tifoseria, ha notificato sei provvedimenti emessi dal sostituto procuratore della Repubblica di Brindisi, Savina Toscani, nei confronti di altrettante persone, fra cui l'ex proprietario del Brindisi, Roberto Quarta

BRINDISI – E’ una giornata a dir poco convulsa per il calcio brindisino. In mattinata, personale della Sezione investigativa della Digos, in collaborazione con i colleghi della Squadra Tifoseria, ha notificato sei provvedimenti emessi dal sostituto procuratore della Repubblica di Brindisi, Savina Toscani, nei confronti di altrettante persone, fra cui l’ex proprietario del Brindisi, Roberto Quarta, un paio di tesserati e ultras: il calciatore Massimiliano Pollidori, Francesco Margherito, "Lalla", Alessio De Iudicibus, Savino Daleno, Francesco Galluzzo, "Mulone". Si tratta dell’indagine nell’ambito della quale, nel novembre del 2013, vennero notificati avvisi di proroga delle indagini. I dettagli dell’operazione verranno illustrati nel corso di una conferenza convocata per le ore 11 in questura. Le indagini sono partite da Irsinese Matera-Brindisi del 29 gennaio 2012, quando Daleno era un calciatore della squadra lucana.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cessione delle quote del Brindisi: indagine della Digos, avvisi a Quarta e a ultras

BrindisiReport è in caricamento