Cronaca

Chef brindisino trionfa agli "Internazionali d'Italia" con un piatto salentino

Il Salento ha fatto da padrone agli “ Internazionali d’Italia”, fiera dedicata al settore della ristorazione e dell’ospitalità di qualità, svoltasi a Massa Carrara dal 28 Febbraio al 2 Marzo

Gianfranco Pezzuto

CELLINO SAN MARCO - Il Salento ha fatto da padrone agli “ Internazionali d’Italia”, fiera dedicata al settore della ristorazione e dell’ospitalità di qualità, svoltasi a Massa Carrara dal 28 Febbraio al 2 Marzo, nel quartiere fieristico di Marina di Massa. La rappresentanza salentina è stata pluripremiata con 2 ori, 4 argenti e un bronzo.

La cucina calda se la aggiudica lo chef Gianfranco Pezzuto. L’altro oro va allo chef Donato Micaletto, categoria artistica con opere in scultura fatte in burro e margarina.

Lo chef Gianfranco Pezzuto, di Cellino San Marco, si è aggiudicato il gradino più alto nella propria categoria, con un mix di ingredienti tipici salentini, un turbante di sgombro con cuore di cicoriella selvatica, su vellutata di pisello nano di Zollino e gambero rosso di Gallipoli, in farcia di capocollo di Martina Franca. E’ l’unico oro preso in Puglia nella categoria cucina calda.

Il piatto era accompagnato dal vino bianco “Fiano 1914” della casa vinicola Marco Carrisi di Cellino san Marco. “Si è trattato di una competizione ad altissimo livello- ha dichiarato lo chef Gianfranco Pezzuto ed è stata una grande soddisfazione portare ancora più in alto la tradizione culinaria della nostra terra, da sempre rinomata in tutto il mondo. Nel mio piatto ho cercato di mescolare in sapori tradizionali della cucina salentina per creare un gusto inedito. Un grande ringraziamento va ai miei partner, in particolare alla casa vinicola Marco Carrisi, il cui “ Fiano 1914” è stato un grande accompagnamento per il mio piatto.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chef brindisino trionfa agli "Internazionali d'Italia" con un piatto salentino

BrindisiReport è in caricamento