menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il Tir e il treno

Il Tir e il treno

Chiude il passaggio a livello della morte

BRINDISI – Pronto per la firma il protocollo che segnerà la chiusura di quattro passaggi a livello in provincia di Brindisi su linee di Rete ferroviaria italiana. Tra questi anche quello del quello del Km 710+403 della Linea Adriatica nei prezzi di Pozzo Faceto e della stazione di Cisternino, teatro del disatrso del 24 settembre 2012.

BRINDISI - Pronto per la firma il protocollo che segnerà la chiusura di quattro passaggi a livello in provincia di Brindisi su linee di Rete ferroviaria italiana. Tra questi anche quello del quello del Km 710+403 della Linea Adriatica nei prezzi di Pozzo Faceto e della stazione di Cisternino, dove il 24 settembre 2012 un Tir guidato da un camionista rumeno rimase bloccato sui binari provocando una terribile collisione con un Frecciargento, costata la vita al macchinista del convoglio.

Le altre tre chiusure sono tutte sulla linea Taranto-Brindisi, nella tratta tra Mesagne e il capoluogo, su attraversamenti di strade vicinali di cui proprio Rfi aveva chiesto l'abolizione come contropartita alla realizzazione di due fermate dei treni regionali a Cittadella della Ricerca e all'ospedale Perrino, opere già finanziate dall'amministrazione provinciale guidata da Michele Errico.

Ma il comunicato della Provincia, in gestione commissariale dalle dimissioni di Massimo Ferrarese, che annuncia la firma del per giovedì 8 agosto, alle ore 16, presso Palazzo De Leo, del protocollo tra Provincia di Brindisi, Comune di Brindisi, Rete Ferroviaria Italiana e Polizia Ferroviaria "finalizzato a fissare i termini per la definitiva soppressione" dei quattro passaggi a livello, non dice una parola sulle due fermate, interventi che cambierebbero in meglio la vita quotidiana agli studenti del polo universitario di Cittadella della Ricerca, al personale ed agli utenti dell'ospedale Perrino di Brindisi, consentendo anche di progettare un futuro polo di istruzione secondaria superiore nella stessa Cittadella.

Che fine hanno fatto le due fermate ed i soldi ad esse destinati? Dove si è arenato il progetto? Lo dicano la Provincia e la stessa Rete ferroviaria italiana che avrebbe dovuto realizzare i due cantieri con i fondi stanziati dalla Regione Puglia. E' una risposta dovuta ai cittadini. I passaggi a livello si stanno chiudendo, ma le due fermate dove sono?

 

 

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento