menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Centro scommesse aperto nonostante il Covid: la polizia lo chiude

Il titolare e due persone sorpresi davanti ai computer. Recuperata una ricevuta di quel giorno e altre dei giorni precedenti

BRINDISI – Il cestino era pieno di recenti di recenti ricevute di scommesse. Due persone, fra cui il titolare, si trovavano davanti al computer. La questura di Brindisi ha chiuso un altro centro scommesse che continuava a operare, nonostante il divieto imposto dal Dpcm. L’attività, situata al rione Santa Chiara, è stata controllata nella giornata di ieri (mercoledì 16 dicembre) dai poliziotti della Sezione Volanti, nell’ambito di un servizio contro le violazioni delle norme anti Covid.

La saracinesche era abbassata a metà. Alla vista degli agenti, alcuni uomini si sono dileguati. Sono stati sorpresi all’interno del negozio, invece, il titolare e altre due persone. Il primo si è giustificato dicendo che si trovava lì per le pulizie del locale. Gli altri due non hanno fornito alcuna spiegazione. Per nulla convinti delle spiegazioni fornite, i poliziotti hanno recuperato in un cestino una ricevute effettuate nei giorni scorsi. All’interno di una stampante, invece, si trovava una ricevuta della stessa data del controllo. Per questo l’attività è stata chiusa per cinque giorni, mentre al titolare è stata inflitta una sanzione amministrativa. 

Con il Natale ormai alle porte, del resto, i controlli si fanno più incisivi. Nella giornata di ieri il centro cittadino, oltre che da un maggior numero di equipaggi della Sezione Volanti è stato pattugliato a piedi da agenti, il cui operato non è finalizzato solo alla verifica del rispetto delle norme anti contagio da Covid-19, ma vuole soprattutto infondere maggiore sicurezza ai cittadini, nonché ai proprietari delle attività commerciali. Tali controlli si protrarranno anche nei prossimi giorni. 

In questo contesto, a partire da lunedì scorso, sono state denunciate due persone per ricettazione ed una per introduzione clandestina nel territorio dello Stato. Complessivamente sono stati controllati 221 individui, 73 veicoli, 41 soggetti sottoposti ad obblighi. Sei cittadini sono stati sanzionati perché non indossavano i dispositivi di protezione individuale. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

San Donaci, compie 100 anni: auguri a nonna Giovanna

Attualità

"Me contro te" di Gianluca Leuzzi candidato al David di Donatello

social

Sant'Antonio Abate, il Santo del fuoco tra storia e tradizione

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid, Puglia: nuovo aumento dei contagi e dei decessi

  • Cronaca

    Brindisino morto in carcere a Ibiza: disposta l'autopsia

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento