rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca

Cimitero indecente, visita del sindaco

BRINDISI – Ci sarà più controllo e ci saranno più verifiche nel cimitero di Brindisi da parte del Comune, sui lavori che si effettuano quotidianamente, sui lavoratori, sulle ditte e sulla pulizia all’interno del camposanto. Questa mattina per un sopralluogo, sul posto, c’erano il sindaco di Brindisi, Mimmo Consales, l’assessore Enzo Ecclesie, con delega al cimitero, Gianfranco Iacovelli, responsabile cimiteriale, Pietro Cafaro, dirigente dei Lavori pubblici e il comandante della Polizia municipale Teodoro Nigro.

BRINDISI - Ci sarà più controllo e ci saranno più verifiche nel cimitero di Brindisi da parte del Comune, sui lavori che si effettuano quotidianamente, sui lavoratori, sulle ditte e sulla pulizia all'interno del camposanto. Questa mattina per un sopralluogo, sul posto, c'erano il sindaco di Brindisi, Mimmo Consales, l'assessore Enzo Ecclesie, con delega al cimitero, Gianfranco Iacovelli, responsabile cimiteriale, Pietro Cafaro, dirigente dei Lavori pubblici e il comandante della Polizia municipale Teodoro Nigro.

"Chi non rispetta i morti non sa rispettare nemmeno i vivi" : ha detto così il primo cittadino di Brindisi Mimmo Consales, spiegando le ragioni del sopralluogo di stamane nel cimitero della città. Tante sono state le proteste arrivate a palazzo di città da parte di cittadini, che lamentavano alcuni disagi relativi il cimitero. Nella parte nuova del camposanto, dove sta nascendo anche la nuova chiesa che sarà consegnata il 30 ottobre prossimo, numerose ditte stanno effettuando lavori su loculi e cappelle private e spesso, a lavori terminati, il materiale di risulta rimane lì, creando cumuli di sporcizia.

"Questo sarà il sistema con cui opereremo in tutti i settori - ha continuato il sindaco Consales - faremo sopralluoghi e controlleremo che tutti i lavori nella città siano fatti nel modo più corretto perché non è giusto che i cittadini paghino ciò che di sbagliato fanno gli altri. Negli ultimi anni c'è stato troppo lassismo sul cimitero di Brindisi ecco perché adesso tutte le ditte dovranno fornirci le autorizzazioni dei lavori che effettueranno quotidianamente".

Tutte le aziende edili che stanno lavorando e che lavoreranno nel cimitero dovranno fornire all'ufficio comunale dei lavori pubblici le autorizzazioni per proseguire i lavori e quelli futuri. "Dobbiamo recuperare - ha aggiunto l'assessore Ecclesie - la gestione amministrativa del cimitero attraverso una presenza costante di noi amministratori e tecnici del Comune così ci sarà più controllo e rispetto delle regole e quindi dei cittadini. Sarà inoltre effettuata una verifica del personale dipendente perché ci sono tanti operai che lavorano in nero".

Inoltre, ci saranno diverse pattuglie di Polizia municipale che vigileranno all'esterno del cimitero e uomini all'interno, soprattutto per il materiale di risulta non smaltito come si dovrebbe dalle ditte. Il sindaco ha sottolineato anche che tutte le impalcature che si trovano all'interno del cimitero, per la giornata dedicata ai morti, dovranno essere coperte da un telo verde. Per il 2 novembre, quindi, la giornata dei defunti, si prevedono meno disagi e polemiche, rispetto agli anni passati.

Intanto all'azienda D.R. Multiservizi Srl di Campobasso l'amministrazione comunale si appresta a contestare il mancato controllo dei varchi di accesso al cimitero. La Polizia municipale, in ogni caso, già stamani ha effettuato numerose verifiche sul personale impiegato dalla stessa azienda nel cimitero e sui mezzi presenti nei pressi dei cantieri edili.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cimitero indecente, visita del sindaco

BrindisiReport è in caricamento