Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Mesagne / Via Maiella

Operaio morto sul lavoro: indagate cinque persone, lunedì l'autopsia

Aperto un fascicolo con ipotesi di reato di omicidio colposo sul decesso del 42enne Benito Branca, travolto dal crollo di una pensilina durante i lavori di ristrutturazione di un'abitazione a Mesagne

MESAGNE – Cinque persone sono indagate per il tragico incidente sul lavoro in cui mercoledì mattina (29 settembre) ha perso la vita il 42enne Benito Branca, di Mesagne. Il pm del tribunale di Brindisi Alfredo Manca ha aperto con ipotesi di reato di omicidio colposo. I poliziotti del commissariato di Mesagne stanno procedendo con le notifiche di un avviso di conferimento dell’incarico per l’esame autoptico al medico legale Domenico Urso, previsto per la giornata di lunedì (4 ottobre). Si tratta di un atto a garanzia degli indagati, che avranno la possibilità di essere rappresentati da un consulente di parte durante l’autopsia.

Branca è stato travolto dal crollo di una pensilina, di un’impalcatura e di parte del solaio, mentre effettuava dei lavori di ristrutturazione di un’abitazione privata situata in via Maiella. Gli accertamenti investigativi sono stati delegati agli stessi agenti del commissariato di Mesagne, al personale dello Spesal dell'Asl di Brindisi e alla Polizia Locale di Mesagne. L’immobile si trova tuttora sotto sequestro. La salma dell’operaio, a disposizione del magistrato, sarà restituita alla famiglia dopo l’autopsia. Branca lascia una mogli e due figli. Il giorno dei funerali, in città sarà proclamato il lutto cittadino. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operaio morto sul lavoro: indagate cinque persone, lunedì l'autopsia

BrindisiReport è in caricamento