menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Nicola Ciracì

Nicola Ciracì

Ciracì (Pdl): "Ora si salvi Cittadella"

BRINDISI - I commenti sull'incendio di stamani in Cittadella della Ricerca, che ha distrutto importanti documenti sulle gestioni della società che ha governato il comprensorio scientifico-tecnologico brindisino, sono un assaggio di ciò che sarà la seduta consiliare di domani in Provincia dedicata proprio alla relazione della commissione d'inchiesta che ha indagato su bilanci e amministrazione della stessa Cittadella, ora in liquidazione. Dopo le dichiarazioni che Massimo Ferrarese, presidente dimissionario della Provincia, ha affidato a Facebook, ecco quelle del presidente della commissione d'indagine, Nicola Ciracì del Pdl.

BRINDISI - I commenti sull'incendio di stamani in Cittadella della Ricerca, che ha distrutto importanti documenti sulle gestioni della società che ha governato il comprensorio scientifico-tecnologico brindisino, sono un assaggio di ciò che sarà la seduta consiliare di domani in Provincia dedicata proprio alla relazione della commissione d'inchiesta che ha indagato su bilanci e amministrazione della stessa Cittadella, ora in liquidazione. Dopo le dichiarazioni che Massimo Ferrarese, presidente dimissionario della Provincia, ha affidato a Facebook, ecco quelle del presidente della commissione d'indagine, Nicola Ciracì del Pdl.

"La probabile natura dolosa dell'incendio che ha colpito alcuni uffici della Cittadella della Ricerca sembrerebbe la conferma di quanto giusta fosse la mia intuizione, condivisa dall'intero consiglio provinciale, di istituire una commissione d'indagine sui bilanci della stessa. Speriamo che sia il gesto isolato di uno squilibrato la causa degli odierni avvenimenti", dice Ciracì.

"Per fortuna in questi mesi abbiamo richiesto, ricevuto e archiavato una mole importante di documenti che probabilmente serviranno a mantenere una memoria storica dei fatti, che sono in nostro possesso e che quanto prima consegneremo a chi di competenza. Il mio augurio in questo momento buio - prosegue Nicola Ciracì - è che dopo il consiglio di domani e lo scioglimento anticipato dell'ente Provincia, tale questione non cada nel dimenticatoio o sia strumento solo di battaglie politiche o questioni giudiziarie".

"Tutto il mondo politico e istituzionale ha il dovere di reagire ad iniziare dal Presidente della Provincia, che credo abbia il dovere a questo punto di ritirare le sue dimissioni e utilizzare le prossime settimane per intraprendere una azione politica e amministrativa per far rinascere quella che rimane la più importante e innovativa risorsa della nostra provincia, che non può essere certamente ridotta ad un semplice condominio". è la sfida che lancia Ciracì a Ferrarese.

"Bene farebbe la Provincia a cedere l'intera area alla Regione Puglia o al Comune di Brindisi per sottrarla a una gestione commissariale che non lascia intravedere nulla di buono per il futuro. Brindisi non merita altri scempi, salvare la Cittadella - propone e raccomanda il capogruppo del Pdl - ora più che mai è un' obbligo morale per tutti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento