rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
Cronaca Cisternino

Rapina in pieno giorno in un alimentari: "Responsabile assicurato alla giustizia"

L'irruzione intorno alle 8 di martedì 13 dicembre in una attività in via Principessa Mafalda nel centro di Cisternino. Sul posto i carabinieri della locale stazione. L'uomo avrebbe mostrato l'impugnatura di una pistola

CISTERNINO - L'irruzione in un alimentari nel centro cittadino e poi la fuga con il bottino. Mattinata movimentata a Cisternino dove un uomo, a volto coperto con passamontagana e mostrando l'impugnatura della pistola che usciva dalla tasca, ha messo a segno una rapina in un piccolo negozietto in via Principessa Mafalda. Tutto è accaduto intorno alle 8 di martedì 13 dicembre 2022) mentre a poche decine di metri erano in corso i festeggiamenti di Santa Lucia, festa molto sentita nella comunità del piccolo centro della Valle d'Itria. L'uomo, quindi, a viso coperto è entrato nell'esercizio commerciale e si è fatto consegnare il denaro che ammonterebbe a circa 200 euro. La rapina è avventa a pochi metri dal negozio "Acqua&Sapone" avvenuta il 21 dicembre 2021. Sul posto sono giunti i carabinieri della locale stazione e della compagnia di Fasano che coordinano le indagini. 

Da quanto annuncia il sindaco di Cisternino, Lorenzo Perrini, sulla sua pagina Facebook "Il responsabile sarebbe stato assicurato alla giustizia grazie al lavoro intenso e proficuo delle forze dell'ordine". Il post è stato pubblicato nella serata di martedì. "Grazie a loro per il lavoro svolto e per l'impegno profuso ogni giorno nel garantire la nostra sicurezza". Sulla vicenda i carabinieri mantengono lo stretto riserbo. 

Articolo aggiornato alle 9 di mercoledì 14 dicembre (individuazione del rapinatore)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina in pieno giorno in un alimentari: "Responsabile assicurato alla giustizia"

BrindisiReport è in caricamento