menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Città invasa dai rifiuti: è emergenza. Strade piene di discariche

E' emergenza rifiuti a Brindisi: le strade sono piene di discariche di ogni tipo di materiale di scarto, dalla carta e cartone all'umido, all'indifferenziata. Non c'è quartiere che non ha angoli pieni di spazzatura

BRINDISI – E’ emergenza rifiuti a Brindisi: le strade sono piene di discariche di ogni tipo di materiale di scarto, dalla carta e cartone all’umido, all’indifferenziata. Non c’è quartiere che non ha angoli pieni di spazzatura. I cittadini sono stanchi di dover attraversare strade sporche dove le condizioni igieniche fanno temere seriamente per la salute pubblica. Sono giorni che la redazione di questo giornale accoglie segnalazioni di lettori indignati per lo stato in cui versano le strade cittadine. Certo la colpa è degli incivili e inquinatori seriali che non rispettano calendari di raccolta e luoghi dove si può conferire il materiale di scarto ma facendo un giro per la città in questi giorni ci si rende conto che qualcosa non sta funzionando come dovrebbe e non è solo colpa dei cittadini.

Oggi, mercoledì 8 febbraio, ad esempio passando da via Appia, via Seneca, via Mecenate, e altre zone come anche da via Benvenuto Cellini ci si rende conto che la raccolta della carta non viene effettuata da giorni. Una delle cause di quello che è diventato un vero e proprio disservizio risiederebbe nella carenza dei mezzi a disposizione della ditta che si occupa della raccolta dei rifiuti, la Ecologica Pugliese: molti sarebbero in avaria parcheggiati nel deposito di via De Amicis. L’altra nella carenza di cassonetti: è cronaca, ormai, che molti contenitori vanno a fuoco per cause che nessuno ha ancora chiarito. Certo è che non tutti sono stati sostituiti.

sporcizia rifiuti-2

I residenti del quartiere Casale hanno dovuto attendere quattro giorni prima di vedere liberare un parco dagli ammassi di sacchetti di immondizia. Il marciapiede che costeggia la scuola elementare Collodi è diventato inaccessibile per l’ammasso di rifiuti. Una situazione che sta degenerando ed esasperando la cittadinanza a cui nessuno sta ponendo rimedio. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento