Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Cittadella, arriva altra querela

BRINDISI - Supplemento di querela da parte dell'ex direttore di Cittadella della Ricerca Scpa, Angelo Colucci, contro l'ex presidente del consiglio di amministrazione e attuale liquidatore della società Antonio Andreucci, e contro il direttore e il redattore del quotidiano "Senzacolonne", che il giorno dopo la notizia della conclusione delle indagini conseguenti alla prima denuncia per diffamazione aggravata sporta da Colucci, ha rilanciato il tema delle presunte magagne che si nasconderebbero sotto le precedenti gestioni del complesso scientifico tecnologico, annunciando il deposito in procura di copiosi atti riguardanti tali circostanze.

BRINDISI - Supplemento di querela da parte dell'ex direttore di Cittadella della Ricerca Scpa, Angelo Colucci, contro l'ex presidente del consiglio di amministrazione e attuale liquidatore della società Antonio Andreucci, e contro il direttore e il redattore del quotidiano "Senzacolonne", che il giorno dopo la notizia della conclusione delle indagini conseguenti alla prima denuncia per diffamazione aggravata sporta da Colucci, ha rilanciato il tema delle presunte magagne che si nasconderebbero sotto le precedenti gestioni del complesso scientifico tecnologico, annunciando il deposito in procura di copiosi atti riguardanti tali circostanze.

Ma con una aggiunta, questa volta: quella di un altro presunto scandalo riguardante la gestione della Foresteria di Cittadella della Ricerca affidata ad una società terza, che avrebbe avuto agio di speculare sulle stanze ad essa affidate grazie a comportamenti quando meno sconcertanti dei responsabili protempore della gestione di Cittadella, quindi il presidente Vitantonio Gioia e il direttore Angelo Colucci. La nuova memoria consegnata alla procura della Repubblica di Brindisi dal legale dell'ex direttore, l'avvocato Rolando Manuel Marchionna, integra la precedente querela e chiede al magistrato inquirente, il procuratore aggiunto Nicolangelo Ghizzardi, di contestare ai tre indagati le nuove affermazioni ritenute ugualmente diffamatorie.

Colucci, nella memoria integrativa lamenta, in sintesi, di essere stato sottoposto nuovamente ad accuse mediatiche infondate per circostanze già oggetto della prima querela di inizio febbraio 2012, malgrado le stesse siano state oggetto di denuncia. Ma soprattutto ricostruisce in maniera molto diversa il rapporto tra Cittadella della Ricerca Scpa e la società di gestione della Foresteria, "Foresteria Srl", dai regolamenti ai contratti, al costo delle stanze, ai servizi accessori in carico alla stessa società di gestione, all'evoluzione del rapporto tra Cittadella e "Foresteria Srl". Ne emergerebbe un quadro ben diverso da quello tratteggiato dal quotidiano. Tutto è ora nelle mani del pm.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cittadella, arriva altra querela

BrindisiReport è in caricamento