menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La polizia esce dalla sede della presidenza di Cittadella della Ricerca

La polizia esce dalla sede della presidenza di Cittadella della Ricerca

Cittadella, incendio e furti unica indagine

BRINDISI – Potrebbe esserci una relazione tra l'incendio doloso del 21 ottobre scorso nell'immobile della presidenza di Cittadella della Ricerca, e i furti nella Foresteria di Cittadella scoperti il 26 novembre. In questa direzione stanno indagando gli uomini della Digos di Brindisi, diretti dal vicequestore Vincenzo Zingaro, ai quali è passato anche il fascicolo sulle incursioni nei due bar della struttura di servizio. Il titolare delle indagini è il pm Raffaele Casto.

BRINDISI - Potrebbe esserci una relazione tra l'incendio doloso del 21 ottobre scorso nell'immobile della presidenza di Cittadella della Ricerca, e i furti nella Foresteria di Cittadella scoperti il 26 novembre. In questa direzione stanno indagando gli uomini della Digos di Brindisi, diretti dal vicequestore Vincenzo Zingaro, ai quali è passato anche il fascicolo sulle incursioni nei due bar della struttura di servizio. Il titolare delle indagini è il pm Raffaele Casto.

Gli episodi in ordine di tempo. La domenica del 21 ottobre 2012, nella tarda mattinata, un incendio di grosse dimensioni, di natura dolosa, nell'immobile della presidenza di Cittadella della Ricerca, dove hanno sede anche gli uffici della Santa Teresa, la società in house della Provincia di Brindisi, distrugge circa l'80% dei documenti custoditi negli uffici, relativi a progetti e attività della stessa Cittadella Spa e del vecchio Pastis.

Gli investigatori della Digos di Brindisi, nelle settimane successive hanno ascoltato diverse persone, che nel momento e non dell'incendio si trovavano proprio nel complesso tecnico scientifico e visionato i filmati delle telecamere installate nella zona per risalire all'autore o autori dell'attentato incendiario.

Il 26 novembre, a poco più di un mese dall'incendio, alcuni sconosciuti si sono introdotti all'interno della struttura della Foresteria dei Congressi, a pochissime decine di metri dal punto dell'attentato, e hanno messo a segno due furti ai bar che si trovano nella struttura: uno che si trova nella reception della stessa foresteria e l'altro, privato, a pochi passi dal primo.

Il furto ai danni del bar della reception è stato scoperto domenica mattina dall'amministratore della società di gestione e ha fruttato ai ladri 650 euro in contanti prelevati dal registratore di cassa. Mentre il secondo furto ha recato un danno ai proprietari di 1500euro, tra sigarette e merce che si trovava nel locale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid, Puglia: pressione ancora alta sugli ospedali, altri 39 decessi

  • Attualità

    Donne e politica: "Un mondo ancora pieno di pregiudizi"

  • Sport

    Palaeventi: Comune di Brindisi - New Arena all’atto finale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento