menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rifiuti davanti a una scuola materna: cittadino si improvvisa operatore ecologico

Nonostante paghino una delle tariffe Tari più alte (se non la più alta) d’Italia, ai brindisini tocca scendere in strada con la scopa per rendere le strade più vivibili. Un cittadino stamani ha dovuto spazzare con una scopa via Imperatore Adriano

BRINDISI – Nonostante paghino una delle tariffe Tari più alte (se non la più alta) d’Italia, ai brindisini tocca scendere in strada con la scopa per rendere le strade più vivibili. Stamattina ci ha pensato un cittadino a rimuovere i rifiuti che si erano accumulati all’esterno di una scuola materna situata in via Imperatore Adriano, al rione Commenda, sostituendosi ai netturbini.

“Spero che le problematiche riguardanti il servizio di igiene urbana – dichiara una mamma – vengano risolte quanto prima, anche perché i miei 18191059_1484630941589672_2132249867_n-2bimbi frequentano questa scuola materna e non è igienico giocare all’aperto, quando le giornate lo consentono, in queste condizioni”.

Restando al rione Commenda, domenica scorsa erano stati i residenti di via Romolo a dare il buon esempio, ripulendo strade e marciapiedi dalla spazzatura. Ma di analoghi slanci di senso civico se ne registrano sempre di più in città, da quanto il servizio di raccolta dei rifiuti procede (per usare un eufemismo) a rilento. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento