rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca

Clandestino africano si sfoga sfasciando a mani nude le auto in sosta

BRINDISI - Su di giri (o giù di giri, più probabile) trascorre la notte sfasciando a mani nude le auto nel centro storico di Brindisi.

BRINDISI - Su di giri (o giù di giri, più probabile) trascorre la notte sfasciando a mani nude le auto nel centro storico di Brindisi.

Ma viene sorpreso dagli agenti delle volanti che lo ammanettano e lo portano in carcere. Protagonista della vicenda uno straniero, sprovvisto di regolare permesso di soggiorno, Seku Konare di 25 anni, arrestato la notte scorsa per danneggiamento, resistenza a pubblico ufficiale e violazione della legge sull'immigrazione.

Il giovane, probabilmente in preda ai fumi dell'alcool, ha dato inizio a una singolare spedizione punitiva per le vie di Brindisi prendendo di mira le auto parcheggiate. Ma la furia di Konare è stata bloccata da una pattuglia delle volanti che ha notato il giovane lungo via Cristoforo Colombo, mentre colpiva le automobili: calci e pugni sferrati con violenza al punto da mandare in frantumi il parabrezza di una fiat 600.

Alla vista degli agenti, l'immigrato è diventato ancora più aggressivo, scagliandosi contro uno dei due poliziotti che erano intervenuti per fermarlo. Konare ha quindi tentato la fuga, ma invano: è stato infatti immobilizzato e ammanettato. Adesso è nel carcere di Brindisi a disposizione del pm Miriam Iacoviello.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Clandestino africano si sfoga sfasciando a mani nude le auto in sosta

BrindisiReport è in caricamento