rotate-mobile
Cronaca

Coca in casa, resta ai domiciliari

TUTURANO - Ha ammesso gli addebiti e anche il gip, una volta ascoltata la sua versione dei fatti, ha convenuto per gli arresti domiciliari.

TUTURANO - Ha ammesso gli addebiti e anche il gip, una volta ascoltata la sua versione dei fatti, ha convenuto per gli arresti domiciliari. E? stato ascoltato stamani, al fianco del suo avvocato difensore, Giuseppe Guastella, il 52enne di Tuturano, incensurato, trovato il primo ottobre scorso in possesso di un etto e mezzo di cocaina in casa. Nicola Doria, su disposizione del pm Milto Stefano De Nozza, aveva già ottenuto il beneficio di attendere l?interrogatorio di convalida a casa, piuttosto che in carcere. All?interno dell?abitazione, oltre alla droga e alla sostanza da taglio, era stato recuperato anche un bilancino di precisione. Risponde di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Non ha avuto alcuna esitazione dinanzi al gip a riferire che la sostanza sequestrata era di sua proprietà.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coca in casa, resta ai domiciliari

BrindisiReport è in caricamento